Notizie da Gallipoli

Crollo a Gallipoli: la paura provoca un infarto mortale

Un'anziana donna di 86 anni è deceduta ieri. Il cuore non le ha retto al dispiacere di vedere i familiari e i beni messi in pericolo dalla voragine

voragine
E' una donna di 86 anni l'anziana deceduta ieri a Gallipoli a causa di un infarto. Il cuore non ha retto al dispiacere di vedere i familiari e i beni messi in pericolo dalla voragine che si è aperta la scorsa settimana nella cittadina jonica.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, infatti, che abitava in via Firenze in un palazzo a ridosso della crepa, è stata tra i primi cittadini costretti a evacuare, il palazzo di via Firenze, sito a ridosso della crepa. Era a tavola a mezzogiorno nell'albergo che ospita gli sfollati quando è stata colta da malore. Attualmente sono 45 le famiglie evacuate, circa 160 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento