Lunedì, 20 Settembre 2021
Gallipoli Gallipoli

Gallipoli "spinge" la differenziata. A maggio servizio

Parte la raccolta porta a porta per abbattere i costi di smaltimento. Il servizio scaglionato in due fasi. Si parte da centro storico, borgo centrale e Peep 3. Dalla fine dell'estate in tutta la città

Raccolta_Porta_a_Porta

GALLIPOLI - Sarà la volta buona per far decollare finalmente la raccolta differenziata e sgomberare il campo dai dubbi che vetro, carta e plastica conferiti ad oggi nelle classiche "campane" finiscano ugualmente in discarica? E' quanto si augurano i cittadini della città bella e gli amministratori locali atteso che entro la fine del prossimo mese partirà la raccolta differenziata porta a porta "spinta", vale a dire quella di terza ed ultima generazione, che si caratterizza per l'esclusione dell'utilizzo dei cassonetti ed un recupero dei rifiuti giornaliero, alternato a seconda del materiale da conferire. Si tratta di un percorso che il Comune di Gallipoli ha preparato nel corso di questi mesi valutando le linee migliori e più efficaci per attuare tale servizio e realizzando incontri tematici e propedeutici all'argomento con associazioni, operatori commerciali, parrocchie e sodalizi di quartiere.

Il nuovo servizio raccolta verrà portato a termine in due fasi: la prima, che riguarderà oltre il 60% della popolazione (nelle zone del centro storico, borgo centrale ad est della linea ferroviaria e nel Peep 3) sarà avviata come detto entro la fine del prossimo mese. La restante parte (con riguardo particolare alla zona centrale ad ovest della linea ferroviaria, per intendersi il comparto che si trova dal lato della palazzina comunale di via Pavia) dopo l'estate, anche se in questi mesi saranno garantiti in numero congruo i cassonetti della differenziata, proprio per abituare anche i residenti di quelle aree alla nuova gestione dei rifiuti. Da un punto di vista operativo, invece, la raccolta verrà effettuata a scaglioni, visto che nel corso della settimana tre giorni saranno destinati alla raccolta dell'indifferenziato, uno alla carta ed uno alla plastica, mentre l'ultimo giorno verrà destinato alternativamente alla raccolta di vetro ed alluminio, con queste due ultime tipologie di conferimento che pertanto avranno una cadenza bisettimanale. Il calendario sarà comunicato non appena il servizio entrerà nella sua fase operativa.

"Un passo in avanti di estrema importanza" commenta il sindaco di Gallipoli, Giuseppe Venneri, "verso l'unica via possibile per una gestione efficiente ed efficace nella raccolta dei rifiuti. Da sempre sono fermamente persuaso che la differenziata rappresenti la vera chiave di volta in tale settore e che vada perseguita con convinzione e perseveranza. L'avvio della differenziata rappresenta il raggiungimento di un impegno che avevo preso con la città ad inizio dell'anno e dopo un iter necessario di studio, preparazione ed analisi delle metodologie di applicazione più funzionali al servizio, ora si passerà all'atto pratico. Sono certo che Gallipoli risponderà nel migliore dei modi verso quella che è di fatto una vera e propria rivoluzione culturale nella gestione dei rifiuti".

E si chiude con l'anticipazione dell'avvio del nuovo servizio per la raccolta rifiuti, una settimana dedicata alla sensibilizzazione sull'argomento del riciclo in quel di Gallipoli che ha interessato anche le giovani generazioni e le scuole. Giovedì mattina infatti al Teatro Italia si è svolto lo spettacolo teatrale "Una scelta di vita", rappresentazione promossa da Comieco (il Consorzio nazionale recupero e riciclaggio degli imballaggi a base cellulosica) in collaborazione con l'amministrazione comunale e la "Seta", la società che gestisce il servizio di igiene urbana in città, proprio allo scopo di promuovere la raccolta differenziata porta a porta "spinta".

Spettatori dell'evento i ragazzi della scuola media superiore e i loro insegnanti, in una manifestazione che ha riproposto il gesto quotidiano della raccolta differenziata di carta e cartone come esempio di un comportamento responsabile e alla portata di tutti, necessario per la salvaguardia dell'ambiente e per uno sviluppo sostenibile. Conduttore e autore della performance artistica è stato Luca Pagliari, giornalista radio-televisivo e ideatore d'importanti campagne comunicative organizzate con il Ministero dell'Istruzione su temi quali la droga e la guida sicura.

"Riteniamo" commenta l'assessore alla Cultura, Gabriella Casavecchia, "che lo spettacolo in questione possa essere stato un modo interessante ed utile al tempo stesso per diffondere una cultura, quella della differenziata, che rappresenta ormai la via maestra nella gestione della raccolta dei rifiuti. Un percorso che l'Amministrazione comunale ha già predisposto e che sarà operativo in tempi davvero ristretti".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallipoli "spinge" la differenziata. A maggio servizio

LeccePrima è in caricamento