Nuovi casi, il dato tende ad assestarsi. Dalla Puglia tamponi per la Calabria

Gli esiti positivi, riferisce il bollettino epidemiologico, sono 1.263 su 9.386 tamponi. La Regione invia 5mila kit di test, tramite la protezione civile, alle strutture sanitarie delle aree in difficoltà

LECCE – Non varia in maniera significativa il rapporto tra esiti positivi al Covid-19 e tamponi registrati, che sfiora il 13,5 percento, un paio di decimali in più del dato precedente. Apprezzabile, tuttavia, oggi è il rapporto tra positivi e casi testati (al netto dei tamponi ripetuti) che scende al 17,3 percento, circa cinque punti in meno di quello emerso dai dati di ieri. In attesa dei prossimi giorni, un segnale di assestamento.

Dei 1.263 nuovi casi archiviati oggi (e riferiti va ricordato, a qualche giorno prima), ben 555 si riferiscono alla provincia di Bari, 189 alla Bat; 187 nel Tarantino; 154 a quella di Foggia; 98 nel Salento; 72 in provincia di Brindisi (più sei casi di residenti fuori regione e due ancora da attribuire). L’incidenza cumulata ogni 10mila abitanti è la seguente: Foggia 145,2 casi; Bari 123,8; Bat 113,1; Taranto 77,1; Brindisi 68, 9 e Lecce 37,2 (media regionale 97,9). È questo l’indicatore, che più di ogni altro, documenta la diversa velocità dell’epidemia nelle varie zone della regione.

La buona notizia è che per il secondo giorno di fila lo stock quotidiano di guariti supera le 300 unità (349), quella che non si vorrebbe mai dire è che pesante resta il dato dei decessi, 28, avvenuti negli ospedali pugliesi. Tre quelli in provincia di Lecce nelle ultime 24 ore (il bollettino regionale ne riporta, però, due): sono quello di una 71enne di Cutrofiano, di una 96enne di Squinzano e di un 90enne di Minervino. Dall’inizio dell’epidemia in Puglia ci sono stati 1.113 decessi per un tasso di letalità del 2,8 percento. I posti letto occupati sono sei in più di ieri, per un totale di 1.524 (di cui 200 in terapia intensiva) su 28.500 casi attualmente positivi in Puglia.

Leggi il bollettino del 19 novembre

Intanto la Regione ha inviato in Calabria 5mila kit di tamponi che il Policlinico di Bari processerà. L’operazione è stata coordinata dalla protezione civile pugliese. “Lo spirito di collaborazione istituzionale per far fronte a questa emergenza sanitaria è molto forte – dichiara il presidente Michele Emiliano –. Lo è stato nella fase 1 e lo è ancora oggi nell’affrontare la seconda ondata. Questa pandemia ha insegnato a tutti l’importanza del gioco di squadra e il valore di tendere la mano agli altri nel momento del bisogno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • La coperta prende fuoco, anziano muore per ustioni: è il padre del segretario nazionale del Sap

Torna su
LeccePrima è in caricamento