rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Un libro sotto l’albero, consigli per la lettura o per un regalo

Finalmente qualche ora libera, nel relax di casa, per le ferie di Natale, godendosi una buona lettura. Già, ma cosa leggere? Un romanzo storico, una biografia, un classico, un giallo? Ecco alcuni consigli utili, magari, non solo a chi intendesse immergersi nelle pagine di un libro, ma anche fare un regalo apprezzato e per nulla banale

Le lettere (Garzanti), Pier Paolo Pasolini

Le lettere di Pier Paolo Pasolini a cura di Antonella Giordano e Nico Naldini è un volume prezioso che riunisce per la prima volta in forma completa l’epistolario del grande poeta e scrittore. I curatori Antonella Giordano e Nico Naldini – scomparso poco prima di portare a termine questa meravigliosa impresa – hanno interpellato archivi di fondazioni, biblioteche e istituti culturali, contattato i destinatari dello scrittore o i loro eredi, consultato giornali e riviste riuscendo così a integrare con oltre trecento lettere il corpus finora conosciuto per anni. Tra le lettere inedite spiccano quelle indirizzate a Paolo Volponi, Elsa Morante, Gianfranco Contini, Giuseppe Ungaretti, Attilio Bertolucci, Giorgio Bassani, Vanni Scheiwiller, che arricchiscono una raccolta già tra le più ampie e significative della letteratura italiana. Un carteggio unico per qualità degli interlocutori e ampiezza dei registri, al punto di per poter considerare il volume una vera e propria autobiografia. Con una nuova Cronologia della vita e delle opere di Pasolini basata sull’impianto ideato da Nico Naldini, l’opera è ampliata con integrazioni, aggiornamenti e rettifiche sia su fatti biografici sia sulle opere, tenendo conto degli studi e dei ritrovamenti degli ultimi anni e dando ampio spazio alla voce unica dell’autore.

L’Ultima a Morire (Ponte alle Grazie), César Pérez Gellida

(Traduzione Thais Siciliano)

Esiste il crimine perfetto? Anche l’ispettrice Sara Robles se lo chiede mentre indaga sugli omicidi avvenuti durante il furto di un’importante opera d’arte dal Museo Nazionale di Scultura di Valladolid. Mentre Robles è sulle tracce di una banda improvvisata di rapinatori: un sicario della mafia russa, un clan gitano, e soprattutto un mercante d’arte esperto di arti marziali dietro il quale si nasconde una misteriosa eminenza grigia, deve contemporaneamente fare i conti con la sua dipendenza dal sesso, che cura con uno psicologo, e con il fantasma di un ex che non tarda a tornare; Ramiro Sancho, rientra infatti all’improvviso dalla sua destinazione all'estero per unirsi all’indagine.

César Pérez Gellida, maestro di suspense e ironia, ci porta da un colpo di scena all’altro in reticolo di violenza, e opera una costruzione minuziosa il cui intreccio dimostra una grande abilità narrativa, con personaggi che suscitano empatia, a partire dalla protagonista: una donna capace nel suo lavoro, caparbia, intelligente e resa umana dalle sue debolezze.

Charlie Ciuffo Rosso e i mostri capoccioni (NNEditore), Kent Haruf & Charlie Saunders. Illustrazioni di Justin Saunders (Traduzione di Fabio Cremonesi) - età 5-8 anni

A Charlie Ciuffo Rosso capitano un sacco di avventure: si imbarca su una nave pirata, fa amicizia con il mostro marino Testaverde, poi esplora una casa abbandonata insieme al suo amico Jimmy Topo e scopre nientemeno che un tesoro! Ma all’improvviso da un armadio spuntano i terribili ZOMBI a due teste. Riusciranno Charlie e Jimmy a tornare a casa sani e salvi? Dalla fantasia di un nonno grande scrittore e del suo nipotino, nasce l’idea di questo libro da raccontare e disegnare, per imparare a vincere la paura dei mostri con la simpatia e il coraggio, e per creare insieme un mondo di storie fantastiche. All’interno, un libro da staccare, con disegni e giochi per il piccolo lettore. Questo libro è per tutti quelli che credono nel potere della fantasia.

Colette. Un sogno audace (Morellini Editore), Nicoletta Sipos

Nel romanzo Colette. Un sogno audace di Nicoletta Sipos si racconta il caso della scrittrice, attrice e imprenditrice francese Sidonie-Gabrielle Colette, conosciuta semplicemente come Colette. Un romanzo  che, attraverso la figura di questa grande scrittrice francese, ha il grande pregio di raccontare un’epoca di grandi cambiamenti, di rivoluzioni culturali e di ambizioni femminili che Colette ha saputo incarnare a pieno muovendosi sempre contro-corrente. Tra scandali, eccessi e un’attività prolifica e poliedrica in diversi ambiti che non le ha mai impedito di trascurare la scrittura; tra contraddizioni e ambiguità ha inseguito il sogno più audace per una donna del suo tempo: essere padrona di se stessa. Dal primo marito, l’editore, pubblicitario e giornalista Henri Gauthier-Villars (Willy), che la chiudeva a chiave per costringerla a scrivere, e della quale firmava pubblicamente i libri, all’apprezzamento dei colleghi Proust, Cocteau, e Gide, agli scandali della relazione con il figlio del primo marito, all’unica figlia, anche lei di nome Colette che ignorò lasciandola crescere con una bambinaia. È proprio alla petite Colette che Nicoletta Sipos affida il racconto della vita della madre per scavare nel dettaglio, nella piega più nascosta della biografia di questa donna straordinaria.

COPERTINA_NATALE-2

Una nuova vita. La saga dei Fontamara (Sperling&Kupfer), Valentina Cebeni 

In un'Italia attraversata dai primi fermenti fascisti, Valentina Cebeni racconta la lotta di una madre e dei suoi figli per l'affermazione e l'indipendenza in un appassionante intreccio di destini, tradimenti e passioni.

Dalla Cuba degli anni Trenta, Eva Morris, dopo la morte del marito Fernando Fontamara, è costretta a scappare a Roma. Ad accoglierla il cognato Giacomo Fontamara, un arrogante fascista, che ha sposato la moglie solo per mettere le mani sul biscottificio di proprietà della famiglia di lei, la Forneria Principi. A causa di una gestione disastrosa, l'azienda è sul punto di fallire, così come il rapporto con la moglie Ottavia Principi. L'arrivo dei cugini cubani sconvolge la quotidianità della famiglia Fontamara Principi e dei loro figli tre figli, tra cui la piccola Viola, nata da una relazione clandestina, che Ottavia ha voluto accogliere in casa nella speranza di ricucire il rapporto col marito.

In un intreccio di destini tra i due rami della famiglia, una dolorosa scoperta sulla morte di Fernando e la gestione delle lotte operaie alla Forneria, si riusciranno a rinsaldare legami perduti e far nascere nuove complicità, soprattutto grazie alla generosità delle donne della famiglia, che prenderanno in mano la gestione dell’azienda per guidare i Fontamara oltre le difficoltà personali e storiche di un paese duramente provato dal fascismo.

Dottor Valentino Rossi. Valentino raccontato da chi ha corso e lavorato con lui (Pendragon), Stefano Saragoni

Stefano Saragoni, direttore della rivista «Motosprint» dal 2004 al 2015, in questo libro racconta come e perché Valentino Rossi sia diventato “The Doctor”, il campione più amato per un quarto di secolo di storia dei Gran Premi. Dagli esordi in minimoto sulle piste della Romagna ai primi passi nel professionismo, fino ai grandi trionfi di una carriera lunga ed esaltante, dove non sono mancati i momenti difficili, il racconto della vita in pista di un predestinato, l’avvincente storia sportiva (e non solo) del pilota di moto più conosciuto al mondo attraverso le parole del padre Graziano Rossi, della mamma Stefania Palma; dei team manager Claudio Lusuardi, Carlo Pernat, Giampiero Sacchi, Carlo Fiorani, Vittoriano Guareschi, Davide Brivio e Massimo Meregalli; del capo meccanico Jeremy Burgess, e dei meccanici Mauro Noccioli e Rossano Brazzi; dei piloti Loris Capirossi, Sete Gibernau, Max Biaggi, Marco Melandri, Casey Stoner, Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Luca Cadalora, anche suo coach; del fisioterapista Marco Montanari  e del designer Aldo Drudi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un libro sotto l’albero, consigli per la lettura o per un regalo

LeccePrima è in caricamento