rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità Litorale

Dal Comune novità nelle marine leccesi: bagni chimici, differenziata e accessibilità

Diverse le iniziative promosse da Palazzo Carafa per i tratti di spiaggia libera: salvaguardare l’ambiente, la sicurezza e la fruizione del mare da parte di cittadini e turisti

LECCE – Novità per l’estate a San Cataldo. Raccolta differenziata anche sulle spiagge libere con appositi cestini, bagni mobili e piattaforma attrezzata per le persone con disabilità. Sono questi i punti messi in campo dall'Assessorato all'Ambiente del  Comune di Lecce, che ha attivato una serie di servizi e iniziative per garantire l'igiene, l’assistenza sanitaria, la sicurezza della balneazione e l’accessibilità.

Palazzo Carafa ha per cominciare previsto l'estensione in via sperimentale della raccolta differenziata anche sugli arenili a libera fruizione di San Cataldo, con il posizionamento di 15 cestini con le bocche di conferimento, una per ogni frazione di rifiuto. I cestini saranno dotati di fioriere e, nella fase iniziale, è prevista la presenza di eco-informatori. I bagni chimici collocati ogni anno nei pressi delle maggiori spiagge pubbliche delle cinque marine quest'anno si presenteranno brandizzati, cioè rivestite con pannelli raffiguranti i luoghi simbolo di ogni marina (il faro di San Cataldo, l'Idrovora di Frigole, la torre di avvistamento di Torre Chianca, la Casamatta di Spiaggiabella e la torre costiera di Torre Rinalda).

Accanto a questi marchi identitari, ci saranno anche richiami ad alcuni dei monumenti più significativi della città: la Colonna, la statua del Santo, il Sedile e Porta Napoli, per rafforzare il legame fra la costa e il centro città.  Saranno in tutto 22 i bagni mobili, in questi giorni  in fase di installazione, cominciando da Torre Rinalda e Spiaggiabella. Dallo scorso 15 giugno e fino al prossimo 15 settembre, inoltre, è stato attivato il servizio di assistenza sanitaria estiva a Torre Chianca, Frigole e San Cataldo. Con una novità: il pronto soccorso di San Cataldo è stato allestito nei locali della canonica e della sagrestia della parrocchia. I presidi medici disponibili sette giorni su sette per turisti e cittadini si trovano a San Cataldo, Torre Chianca e Frigole.

Due, invece, le postazioni del 118: una tradizionale, attiva 24 ore su 24, allestita nella marina di Torre Chianca in via Marebello ed un’altra, acquatica, presso il lido della Questura a San Cataldo, che, attraverso l’utilizzo della moto d’acqua, permette di effettuare qualsiasi intervento in rapidità anche quando le condizioni meteo-marine sono particolarmente avverse ed altre tecniche o mezzi di salvataggio risulterebbero di difficile utilizzo. Allestito e aperto anche un dispensario farmaceutico estivo a San Cataldo.

Da questa stagione, poi, il settore Ambiente allestirà sulle spiagge libere di San Cataldo due postazioni di servizio salvataggio complete di struttura, attrezzatura e personale, che saranno attive nei prossimi giorni. Sono state posizionate due torrette di salvataggio: una sul tratto di spiaggia tra il Molo di Adriano e il Lido York, dotata, fra le altre cose, di moto d'acqua e defribillatore per adulti e bambini, e l'altra tra Lido York e Lido Santa Barbara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune novità nelle marine leccesi: bagni chimici, differenziata e accessibilità

LeccePrima è in caricamento