Favole in diretta facebook: la buonanotte di Mino Profico e la figlia Vera

L’appuntamento fisso delle 21 sul proprio profilo del social network più utilizzato, raccoglie tanti bambini e genitori al tempo del coronavirus

GAGLIANO DEL CAPO- Dalla loro casa, abbracciati stretti stretti, salutano in video e con tanta tenerezza iniziano a leggere una favola: papà Mino e la figlia Vera, di sei anni, da circa una settimana sono divenuti l’appuntamento fisso di tanti bambini e genitori che siedono sul divano o sul letto ad ascoltare le avventure de La sirenetta, de Il Mago di Oz e de La gabbianella e il gatto. Per citarne alcune.

Video│ Il lancio di papà e figlia per l'appuntamento delle 21

“Sono un attore di teatro, ero in fibrillazione perché non potevo più parlare e insegnare ai miei allievi quest’arte – confida papà Mino, parlando a bassa voce perché le sue figlia, Lara di dieci mesi e Vera, di sei, stanno ancora dormendo. –E’ una cosa che mi frullava in testa da un po’ – ci racconta – è il mio lavoro, l’aria era pesante e ho pensato che aprendo la mia casa a tutti avrei trasmesso anche un po’ di tranquillità”.

Papà Mino Profico è originario di Gagliano del Capo dove ha vissuto per pochissimo tempo, fa parte della compagnia teatrale “Témenos Recinti teatrali” di Taviano e poi ha messo radici a Brindisi, dove abita con la compagnia e le due figlie. “La mia compagna è una cantante lirica, lavora al Petruzzelli e in questo periodo ci è un po’ difficile, come a tutti, contenere ciò che abbiamo dentro e che fa parte di noi – commenta l’attore e docente di teatro Mino.

“Ho l’abitudine di raccontare favole a mia figlia più grande, la sera, per farla addormentare serena. E allora, insieme a lei, abbiamo deciso di raccontarle a tutti”. La piccola Vera, dopo aver dolcemente salutato tutti, legge il titolo della favola scelta, a volte sono richieste soddisfatte a chi scrive a papà Mino, a volte sono favole scelte da Vera.

“A quelle più lunghe ci lavoro la mattina o il pomeriggio, tagliando alcune parti o riducendo alcuni capitoli- spiega- e qualche sera fa ho anche letto una poesia di Mariangela Gualtieri ‘Venti marzo duemilaventi’ che propone una profonda riflessione sulla specie umana – descrive Mino Profico - stavamo andando a mille, ognuno per fatti suoi. Ed è arrivato il tempo di ascoltare la natura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così Mino ha promesso di ripetere l’appuntamento serale anche dopo che sarà trascorso il “periodo coronavirus” per continuare a distribuire la sua energia e positività quando avremo ripreso il solito tran tran quotidiano. Nel frattempo, cari mamme, papà e bambini, godiamoci Mino e la figlia Vera ogni sera alle 21 in diretta sul profilo facebook e rispolveriamo il fanciullo che è in noi, ci aiuterà sicuramente a superare il tempo del coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

Torna su
LeccePrima è in caricamento