Piano sanitario per il Concertone: 30 posti letto, tenda per la piccola chirurgia

Come per ogni edizione il responsabile provinciale del 118 ha predisposto le misure necessarie, con la collaborazione di Croce Rossa Italiana

Al centro, Maurizio Scardia.

MELPIGNANO - L'organizzazione di piano sanitario adeguato accompagna praticamente da sempre la celebrazione del concerto finale de La Notte della Taranta. Anche per il 24 agosto, il responsabile provinciale del 118, Maurizio Scardia, ha predisposto le misure necessarie. 

Sono attese decine di migliaia di persone nel piazzale dell'ex Convento degli Agostiniani, almeno 150mila per l'organizzazione: il personale del 118 e a quello delle Croce Rossa Italiana sono pronti a garantire soccorso e assistenza. Nel campo sanitario, di circa 400 metri quadrati, ci saranno 30 posti letto suddivisi in sette tende. Venti posti, in quattro tende della Cri, sono destinati ai codici verdi, otto posti sono per i codici gialli e due, infine, per i casi più gravi con strumentazione e professionalità del 118. Prevista anche una tenda per interventi di piccola chirurgia, un'altra per il triage.

Sei le squadre operative, ciascuna da sei unità: ci saranno squadre itineranti nelle aree considerate più sensibili. Nel complesso saranno 200 i volontari. Nei pressi del campo ci sarà un'auto medica, tre ambulanze saranno pronte all'intervento nell'area concerto mentre altri sette mezzi di soccorso - con a bordo un medico, un infermiere e un soccorritore - presidieranno le zone periferiche e i punti di accesso a Melpignano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento