rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

“Tu al posto mio”: giornata conclusiva per il progetto sul cyberbullismo nelle scuole

Lunedì 6 febbraio, dalle 9 alle 11, l’incontro promosso dall’associazione “Il sorriso di Pierandrea”

LECCE – La sopraffazione nel gruppo dei pari e l’uso distorto della rete. Con il progetto “Tu al posto mio”, l’associazione “Il Sorriso di Pierandrea” porta nelle scuole salentine riflessioni e consigli su come prevenire ed evitare il bullismo e la sua più recente evoluzione, il cyberbullismo. Lunedì 6 febbraio, dalle 9 alle ore 11, nell’Auditorium della sede centrale, l’associazione chiuderà il primo ciclo di incontri con le classi prime dell’Istituto di istruzione secondaria superiore “Francesco Calasso”.

Saranno presenti il dirigente scolastico Anna Maria Vernaleone e il presidente dell’associazione Simone Longo. Il progetto, che rientra a pieno titolo nell’ambito delle attività didattiche di Educazione civica rivolte a quattro classi prime dell’Istituto scolastico, è stato condotto dagli esperti dell’associazione: avvocati specializzati in Diritto minorile, psicologi, esperti del web, rappresentanti delle forze dell’ordine, esponenti del Terzo settore.

 “Il Sorriso di Pierandrea” è un’organizzazione di volontariato intitolata a Pierandrea Longo, giovane di 18 anni scomparso lo scorso aprile per una malattia rara. Nasce per volontà dei genitori e della sorella per prendersi cura dei più deboli nel suo ricordo, in continuità con la sua naturale attenzione al prossimo, in particolare ai giovani interessati da gravi patologie o da altre forme di disagio (anche sociale). Regolarmente iscritta al Registro unico del terzo settore, l’associazione ha lo scopo di raccogliere fondi per restituire il sorriso sul volto di ragazzi affetti da malattie rare, in collaborazione con alcune associazioni che operano sul territorio e in Toscana, dove Pierandrea è stato ricoverato negli ultimi mesi di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tu al posto mio”: giornata conclusiva per il progetto sul cyberbullismo nelle scuole

LeccePrima è in caricamento