Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti stradali

Ennesima tragedia sulle strade del Salento. Muore dopo lo scontro un ciclista di 19 anni

La vittima si trovava in sella alla propria biciletta quando, intorno alle 21, è stato sbalzato dal mezzo, per poi finire sul manto stradale. Per lui non c'è stato scampo: è morto sul colpo e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118. I rilievi nelle mani dei carabinieri

Foto di repertorio

ANDRANO - Non ce l'ha fatta. E' ancora un giovane ciclista a perdere la vita sulle strade del Salento. L'episodio è avvenuto in serata, intorno alle 21,00, alla periferia di Andrano. Il giovane è finito sull'asfalto, dopo essere stato speronato nell'ambito di un terribile sinistro che ha coinvolto anche due autovetture. Stando a una prima, sommaria ricostruzione, il giovane sarebbe stato colpito con violenza da una Fiat Punto, che lo ha travolto senza lasciargli scampo.

A primi a intervenire sul posto, allertati dai passanti, sanitari del 118, i quali hanno intuito sin dai primi istanti la gravità del quadro clinico della vittima: un ragazzo di appena 19 anni. Si tratta di Raffaele Salvatore Stefanelli, originario e residente del luogo, che percorreva la strada provinciale che congiunge Depressaa ad Andrano. E' sopraggiunta la Fiat, nello stesso senso di marcia, condotta da un uomo di Tricase, finita contro la bicicletta, forse complice anche il buio. Mentre il 19enne ha fatto un volo sull'asfalto, dalla direzione opposta è intanto giunta una Toyota Corolla, guidata da una donna del luogo, scontratasi con il mezzo della vittima, ormai ridotto in ferraglia deformata, al centro della strada.

I rilievi sono nelle mani dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase, guidato dal luogotenente Giuseppe Stefanizzi. La salma del ragazzo è stata trasferita presso la camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi", dove nel corso delle mattinata di domani si terrà l'ispezione cadaverica da parte del medico legale. I due conducenti delle vetture sono entrambi ricoverati presso il "Cardinale Panico" di Tricase, in stato di choc. Presso il nosocomio tricasino saranno anche sottoposti a una serie di indagini sanitarie, per verificare l'eventuale presenza di alcol nel sangue, o di sostanze stupefacenti, come previsto dalla prassi.

Soltanto alcuni giorni addietro, un noto madonnaro 49enne, di ritorno al suo paese, Vernole, è morto a seguito di un violento scontro con una Peugeot, poco prima della mezzanotte. L'uomo rientrava dalla festa patronale in onore di San Brizio, a Calimera, quando è stato investito da un 31enne il quale, in preda ai fumi alcolici, non ha scorto la vittima. In quell'occasione, l'uomo alla guida del veicolo è stato trovato con un tasso alcolemico sette volte superiore a quello consentito dalla legge: la Procura della Repubblica di Lecce ha iscritto il suo nome nel registro degli indagati, con l'accusa di omicidio colposo aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesima tragedia sulle strade del Salento. Muore dopo lo scontro un ciclista di 19 anni

LeccePrima è in caricamento