rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024

Valentina Murrieri

Giornalista LeccePrima

Nata nel Salento, è giornalista professionista iscritta all'Ordine dei Giornalisti di Puglia

Amante delle lingue e culture straniere, si è laureata con 110 e Lode alla Facoltà di Lettere e Filosofia (Comunicazione, Giornalismo e Multimedialità) dell’Università del Salento. Una tesi in Giornalismo scientifico sui Fenomeni ambientali dell’Alto Adriatico, in collaborazione con lo storico quotidiano “Il Piccolo” di Trieste, città che adora e nella quale ha vissuto per alcuni anni.

Ha cominciato a scrivere per il Nuovo Quotidiano di Puglia nel 2006 e, dopo la laurea quinquennale, ha frequentato un master presso l’Università degli Studi di Padova in Comunicazione e giornalismo scientifico, con un lavoro finale in Ecologia forestale sul mercato volontario del Carbonio e il Protocollo di Kyoto.  Sono poi seguiti anche un master in Giornalismo radiotelevisivo e un tirocinio (Progetto Leonardo) finanziato dalla Comunità  Europea in Comunicazione a Lisbona prima di diventare, nel 2011, una redattrice di LeccePrima.

Si occupa in particolar modo del settore della cronaca nera, giudiziaria, sindacale e ambiente. Tra gli argomenti di cui si occupa maggiormente: gli affari della Sacra corona unita, gli sbarchi di migranti sulle coste salentine e l’emergenza dei senzatetto. Dal 2012, dopo quella con precedenti testate e una emittente televisiva locale, è cominciata anche la collaborazione con La Gazzetta del Mezzogiorno. Nel 2019 ha partecipato alla Summer school in Giornalismo internazionale, organizzata da Fondazione Montanelli, Ordine dei giornalisti della Toscana e Università degli studi di Pisa. Nel 2023 borsista della Summer School in Giornalismo investigativo, organizzata nei luoghi dei clan camorristici dei Casalesi dall'Ucsi (Unione cattolica stampa italiana).

E’ autrice de L'uomo che non credeva in Dio, tributo a Eugenio Scalfari (Quaderni di Comunicazione, Meltemi Editore, 2008), co-curatrice dei volumi “Agrodolce, reportage sul Salento che cambia” (2006) e “A nido d’ape, quaranta donne ritratte da quaranta giornaliste” (2013).

Dal 2021 è iscritta al Corso di Laurea magistrale in Governance euromediterranea delle politiche migratorie, presso Giurisprudenza dell'Università del Salento.

LeccePrima è in caricamento