Economia

In dialogo coi monumenti grazie alle nuove tecnologie

Con i codici "I Qr" leggibili da tutti i telefonini, ad Otranto, da stamattina, è possibile dialogare con i monumenti e conoscere informazioni utili sul territorio, grazie alla tassa di soggiorno

lungomare-3

OTRANTO - La città di Otranto e i suoi monumenti da oggi sono in dialogo con i propri visitatori. Un innovativo progetto della Hydrusa.com, in collaborazione con il comune di Otranto e l'Assessorato al turismo, ha permesso di creare un percorso interattivo in città con "I Qr code", ossia nuovi codici leggibili da tutti i telefonini di ultima generazione, dai tablet quali l'iPad etc, per entrare meglio nella storia di Otranto.

Nato da un'idea di Elio Paiano, il sistema fornisce indicazioni multilingue e multimediali sui monumenti e su ciascuna località otrantina, generando un percorso di guida interattiva per il visitatore. Ci sono semplici messaggi di testo, che non necessitano neanche della connessione ad internet, che forniscono notizie sui luoghi ed i monumenti, poi ci sono video, sistemi per riconoscere le specie di flora e fauna presenti, indicazioni sulle coordinate geografiche ed anche rimandi letterari. Si tratta di una guida artistico-culturale gratuita ed accessibile a tutti, la prima in Italia, una delle prime al mondo.

"Il progetto è nato grazie alle nuove possibilità offerte dalla tassa di soggiorno - spiega il sindaco Luciano Cariddi -, un progetto che stiamo sviluppando per creare una serie di servizi innovativi per i nostri ospiti facendo comprendere le potenzialità di sviluppo del nostro territorio". Una possibilità nuova, con i monumenti che "parlano" al visitatore, del quale l'assessore al Turismo del comune di Otranto, Antonio Schito, va particolarmente fiero: "Credo che le nuove tecnologie potranno creare opportunità completamente nuove di fruizione del territorio. L'esempio di questo progetto, unico in Italia, è una dimostrazione pratica di queste nuove possibilità".


Basta, dunque, puntare il proprio telefonino su uno dei codici per avere una serie di informazioni sui luoghi, sulla loro storia e su ciò che avviene intorno. Il progetto è stata ufficialmente presentato questa mattina, con una dimostrazione pratica per le vie del centro cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In dialogo coi monumenti grazie alle nuove tecnologie

LeccePrima è in caricamento