Mercoledì, 16 Giugno 2021
Economia

L'impresa è creativa, VIII edizione del Biz Factory

A colpi di creatività sul terreno dell'imprenditoria e dell'educazione economica, 150 studenti delle superiori si affrontano nell'evento organizzato da Junior Achievement, a Lecce, dal 15 al 17 giugno

3-109

LECCE - Da domani al 17 giugno, si terrà a Lecce "Biz Factory", l'evento ideato da Junior Achievement Italia, associazione non profit che promuove l'educazione economica nelle scuole grazie al supporto di imprese leader, sensibili al tema della formazione delle giovani generazioni e convinte che investire nella scuola sia un valore ad alto impatto sociale. Per tre giorni, 150 giovani dai 17 ai 19 anni - che durante l'anno scolastico hanno partecipato al programma "Impresa in azione" di Junior Achievement - si affronteranno con 20 idee d'impresa originali.

L'ottava edizione della manifestazione è stata presentata oggi, nel corso di una conferenza stampa che ha visto la partecipazione di Ernesto Toma, assessore provinciale alla Formazione professionale e Politiche del lavoro, Fulvio Lecciso, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Lecce, Alfredo Prete, Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Marcella Rucco, direttore dell'Ufficio scolastico provinciale, Miriam Cresta, direttore generale di Junior Achievement Italia e Massimo Avantaggiato, partner di Unisco network per lo sviluppo locale.

Non sono mancati momenti di riflessione e confronto sulla questione giovanile, il sistema dell'istruzione e su come promuovere l'incontro costruttivo tra scuola e impresa, temi che sono tra i principi ispiratori di Junior Achievement: "La crisi economica e i dati sulla disoccupazione giovanile hanno messo in luce quanto sia fondamentale nel nostro Paese - spiega Stefano Scabbio, presidente di Junior Achievement Italia - investire di più nella scuola e nei percorsi di raccordo tra scuola e realtà produttive".

"Abbiamo bisogno - prosegue - sempre di più di giovani con buone nozioni di base tecniche e scientifiche, aperti verso altre culture e Paesi, con doti imprenditoriali. La scuola è il punto di partenza, ma anche le istituzioni e le imprese possono fare molto supportando i progetti di educazione imprenditoriale ed economica come quelli che promuove Junior Achievement".

L'assessore Ernesto Toma ha dichiarato: "Con soddisfazione la Provincia di Lecce quest'anno ospita la finale nazionale di questo importante concorso, che dà l'opportunità ai giovani frequentanti l'ultimo anno della scuola superiore di intraprendere un percorso lavorativo, attraverso le nozioni che riguardano la costituzione d'impresa, simulando di fatto l'attività imprenditoriale. Ciò collega in modo diretto la formazione con il mondo del lavoro".

Durante la conferenza, è stato presentato inoltre il tema scelto per l'edizione della Biz Factory 2011: "iGeneration: quando la rivoluzione economica arriva dal web". Per la prima volta nella storia, i giovani stanno incidendo e ridefinendo ogni aspetto della società, dall'istruzione agli spazi privati, dall'economia alla politica. Sono i protagonisti della cosiddetta "net o iGeneration", i nativi digitali portatori di contenuti e professionalità impreviste e imprevedibili fino a non molto tempo fa. Sono i Talenti 2.0, le cui abilità distintive sono sorprendentemente diventate essenziali. E' quindi lecito chiedersi se il sistema educativo, dalla scuola superiore all'Università, prepari adeguatamente i giovani allo scenario della net economy.

Queste tematiche verranno approfondite durante i tre giorni che vedono tre importanti appuntamenti: giovedì 16 giugno, dalle 12 alle 20, in Piazza Sant'Oronzo, ci sarà la Fiera espositiva delle imprese di studenti; sempre giovedì, dalle 15.30 alle 17.30, Front Office Lecce Giovani di via Rubichi, "Project Mannaggia ?a Mente®, riflessione poco convenzionale su Scuola e imprese", workshop dedicato agli operatori della scuola ed educatori, con trainer Enzo Memoli.

Venerdì 17 giugno, dalle 11 alle 13, alle Officine Cantelmo, Confronto-dibattito tra giovani ed esponenti del mondo economico. Tra gli ospiti, Barbara Labate, fondatrice di Risparmio super, Roberto Macina, Ceo & co-founder di Qurami, Caterina Policaro, docente ed esperta di didattica innovativa. Conducono Alessandro Arcodia, attore e presentatore Tv, Mark Perna, giornalista esperto in nuove tecnologie e media.


Biz Forum si concluderà con la premiazione della migliore impresa Ja 2011 che rappresenterà l'Italia alla European company of the year competition di Oslo ad agosto. Il vincitore sarà decretato da una giuria di professionisti presieduta dal Carlo Alberto Carnevale Maffé, docente di Strategia di Sda alla Bocconi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'impresa è creativa, VIII edizione del Biz Factory

LeccePrima è in caricamento