rotate-mobile
L'evento / Taviano

“Io sono la bestia”, Andrea Donaera a Taviano col suo romanzo

Lo scrittore salentino sarà ospite della rassegna “Il valore della legalità” organizzata dal Comune con Legalitria

TAVIANO - Prosa, poesia e musica innervano il romanzo “Io sono la bestia” (NN Editore), dell’apprezzato scrittore salentino Andrea Donaera, ospite lunedì 28 agosto, a Taviano, al Palazzo Marchesale alle 21, per “Il valore della legalità”.

L’autore, in dialogo con Leonardo Palmisano, sviscera le vicende del libro che narra un destino di violenza scolpito nella pietra del linguaggio, che esplode travolgendo l’innocenza di personaggi e luoghi. Saluti istituzionali Giuseppe Tanisi, sindaco di Taviano. Introduce Stefano Piccinno, consigliere comunale.

LA STORIA

Mimì è folle di dolore: il figlio Michele, quindici anni, si è tolto la vita. Si dice che sia colpa di Nicole, la compagna di scuola, che ha rifiutato ridendo il suo regalo, un quaderno di poesie. Mimì non è un padre come gli altri. È un boss della Sacra, e per quel gesto vuole vendetta: così prende Nicole e la rinchiude in una casa sperduta nella campagna salentina. Il guardiano della casa, Veli, rivede in Nicole la ragazza che ama: Arianna, la figlia maggiore di Mimì. Anche Arianna ama Veli. O forse lo amava, prima che la morte del fratello bruciasse tutto e tutti come un incendio. Tra Veli e Nicole fiorisce un legame fatto di racconti e silenzi, ma anche di sfida e ferocia. In una narrazione a più voci, “Io sono la bestia” racconta storie d’amore anomale, brutali, interrotte.

Il “valore della legalità” è realizzata dal Comune di Taviano, nell’ambito delle attività dei "Cantieri Antimafia Sociale", in collaborazione con Legalitria, progetto lettura dedicato alla legalità e al giornalismo d’inchiesta organizzato dalla società cooperativa Radici Future Produzioni. Prosegue giovedì 31 agosto, al Parco Jonico di Mancaversa, marina di Taviano, per lo spettacolo teatrale "Du feiss, il fascino del lato oscuro della forza" della compagnia Ventinovenove; si chiude a Taviano, al Palazzo Marchesale domenica 10 settembre con Luisa Impastato.

La rassegna è una delle tappe conclusive di “Il valore della legalità. Cantieri Antimafia Sociale” progetto realizzato dal Comune di Taviano, curato dalla presidente del Consiglio Comunale Antonella Previtero e finanziato dalla Regione Puglia in collaborazione con Comunità Clara, ASCLA, Comune di Salve e Istituto Comprensivo di Taviano, che promuove la cittadinanza attiva sui temi della legalità con un’estate di libri, teatro e testimonianze. Un progetto lungo tre anni per 1200 ore di attività che ha coinvolto 20 giovani in età scolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Io sono la bestia”, Andrea Donaera a Taviano col suo romanzo

LeccePrima è in caricamento