Concerti

I salentini Khaossia alla conquista di Montmartre

I salentini Khaossia alla conquista di Montmartre Dopo 10 anni il ritorno in Francia dell’ensemble nella suggestiva location del Petit Théâtre du Bonheur

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Dopo 10 anni il ritorno in Francia dell'ensemble nella suggestiva location del Petit Théâtre du Bonheur

Lecce, 26 settembre 2015

I Khaossia continuano il loro tour europeo, toccando, dopo la data londinese dello scorso 16 settembre, il suggestivo quartiere parigino di Montmartre.

L'ensemble salentina si esibirà il 2 ottobre 2015 alle ore 21 nella suggestiva cornice del Petit Théâtre du Bonheur, nel quartiere degli artisti parigini, con il concerto Terra e fuoco.

Il programma presentato dai Khaossia, questa volta in duo, è un viaggio tra brani tradizionali e nuove composizioni che, partendo dal Salento, attraverseranno il Mediterraneo.

I Khaossia saranno:

Luca Congedo (flauti) e Fabio Turchetti (voce, bandoneon e organetti)

I Khaossia iniziano la loro carriera, nel 2005, come gruppo di riproposizione dei canti della tradizione salentina, in cui spicca la pizzica come danza regina, ma ben presto affiancano a questo filone, quello delle loro produzioni originali. La filosofia di tutti i progetti dei Khaossia è quella di partire dalla storia, cultura e tradizione del Salento per esplorare mondi sonori antichi e moderni, vicini e lontani, cercando, nella sperimentazione musicale, un veicolo adeguato a dar luce a pagine dimenticate e impolverate della storia salentina.

I Khaossia hanno avuto sempre un positivo riscontro della critica per il lavoro di riproposizione e rielaborazione della tradizione e della storia del Salento. Sono stati recensiti tra gli altri da Froots, Folkbulletin, Songlines, Radio Popolare, Radio Onda d'Urto, Radio Rai 3 Suite, Radio Rai1, WFMA, FEBC.

Nei dieci anni di vita l'ethno ensemble vanta un'intensa attività concertistica sia in Italia (tra cui: Notte della Taranta (2005); Teatro Ponchielli di Cremona (2006); Appennino Folk Festival (2007); Isola Folk (2007); Festival del Cambonino (2007,2008,2009); Festival Folk Di Cremona (2010); Fek Festival (2010); V Rassegna di Musica Popolare di Settimo Milanese (2012), 27° e 28° Festival Internazionale W.A. Mozart (2014 e 2015)), sia internazionale (Jelsa (2005); Parigi (2006); Marsiglia (2008); Gugginsberg (2008); Philadelphia (2010, 2012 e 2013); New York (2010, 2012 e 2013); New Jersey (2010, 2012 e 2013); San Diego (2013) Salonicco (2013); Manila (2014) Londra (2014), Praga (2015).

Nel 2007 pubblica il suo primo cd "De Migratione" su etichetta CPC e nel 2009 compone e registra la musica per l'opera buffa settecentesca in lingua leccese "La Rassa a bute" della quale si conserva solo il testo.

Nel 2010 i Khaossia, durante la tournèe organizzata dal Consolato Generale d'Italia di Philadelphia, si sono esibiti nell'Auditorium della High School Fiorello La Guardia, a New York. A Filadelfia sono stati ospiti del Philadelphia Museum of Art, presentati dal Console Generale d'Italia, hanno tenuto concerti a Norristown nel New Jersey e ad Horsham. I Khaossia hanno inoltre tenuto un concerto per gli studenti al Wynn Common della University of Pennsylvania e all'America Italy Society di Filadelfia.

Nel 2011 iniziano la produzione del cd "Le Grechesche" che concludono e pubblicano nel 2012 per la CPC e CNI. Invitati dal Consolato Generale d'Italia di Philadelphia e sostenuti dalla Regione Puglia (Puglia Sound) e dalla Regione Lombardia partono per la seconda tournee negli USA suonando tra New York e Philadelphia. Presentano il cd Le Grechesche alla celeberrima Saint Joseph's University e in altre prestigiose location riscuotendo ovunque interesse e riconoscimenti.

Nel 2013 esce il loro quarto lavoro discografico, EOS, un progetto dedicato alla storia della salentina Giulia My e del pittore rumeno Zivi Miller, ebreo scampato ai campi di concentramento nazista e che passò la sua riabilitazione nel Salento, a Santa Maria al Bagno. Qui lasciò i suoi murales, testimonianza della sua storia. Il progetto fonde musica, teatro e videoart. L'opera è stata eseguita in prima mondiale nel 2013, in occasione della quarta tournee americana del gruppo, per il San Diego Italian Film Festival, in California. Eos è stata poi eseguita per la Seton Hall University del New Jersey e per la Saint Joseph's University di Filadelfia.

Nell'agosto del 2013 sono invitati dall'Università Aristotele di Salonicco a tenere una lezione-concerto presso il Campus Estivo EMUNI 2013 sul tema "La musica e il mare: un viaggio interculturale nel XVI secolo tra l'Italia e la Grecia".

Nel 2014 aprono il prestigioso Festival Internazionale W.A. Mozart di Rovereto, tempio della musica classica europea, dove ritornano a grande richiesta anche nell'edizione del 2015.

Nel 2014 tornano all'Università di Salonicco per tenere una lezione agli studenti aderenti al Programma Transuniversitario EMUNI dal titolo: "Progetto Magellano: genesi di uno spettacolo ispirato alla "Relazione del Primo Viaggio Intorno al Mondo" di Antonio Pigafetta, cavaliere di Rodi".

Con il sostegno di Puglia Sounds e della Regione Puglia, partono in tour per le Filippine, suonando nei prestigiosi Philippine International Jazz Festival e International Guitar Festival.

Approfondimenti:

www.khaossia.it.

https://www.petittheatredubonheur.com

info@khaossia.it

tel. 3334660629

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I salentini Khaossia alla conquista di Montmartre

LeccePrima è in caricamento