Magia e incantesimo della scena

Aldo Augieri, Direttore artistico del Teatro di Ateneo, giovedì 12 novembre introdurrà la prima giornata della rassegna “La Scena Stregata” ciclo di conferenze presso la Galleria Foresta di Lecce in via Federico d’Aragona 1 alle 18.30. Per la sezione “Incontri con l’autore” interverrà Carlo Bosio con una Lectio Magistralis dal titolo “La commedia dell’Arte e il comico italiano”, dando il via agli otto appuntamenti fino al 28 aprile con spettacoli, performance e lezioni per parlare di teatro e delle sue deformazioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Nei primi anni del Novecento a Barcellona il diciottenne Pablo Picasso era inserito nell’ambiente dell’èlite artistica e letteraria, dell’intellighentia della città. Nei caffè letterari e nei locali ardevano discussioni attorno all’influenza delle teorie di Nietzsche e della musica di Wagner, alle innovazioni del teatro di Ibsen insieme a Schopenhauer, Strindberg e Maetelink, alle teorie preraffaellite e al Simbolismo nelle arti figurative, alle idee anarchiche di Bakunin e Kropotkin.

Ai tempi correnti il dibattito culturale è acceso da artisti che partecipano e descrivono la realtà attraverso il medium del teatro, arte interpretativa e narrativa dagli antichi greci, passando da Eschilo e Sofocle per arrivare ai contemporanei Jerzy Grotowski (Polonia), Peter Stephen Paul Brook (Londra), Carmelo Bene

Aldo Augieri è Direttore artistico del Teatro di Ateneo impegnato in siffatte attività sulla base di studi di approfondimento di Critica Semiologica riferita a testi letterari e teatrali del Novecento europeo. Giovedì 12 novembre introdurrà la prima giornata della rassegna “La Scena Stregata” ciclo di conferenze presso la Galleria Foresta di Lecce in via Federico d’Aragona 1 alle 18.30. 

Per la sezione “Incontri con l’autore” interverrà Carlo Bosio con una Lectio Magistralis dal titolo “La commedia dell’Arte e il comico italiano”, dando il via agli otto appuntamenti fino al 28 aprile con spettacoli, performance e lezioni per parlare di teatro e delle sue deformazioni. Attraverso un accurato lavoro sul canovaccio e sui meccanismi scenici della commedia, sull’improvvisazione e sui personaggi della Commedia dell’Arte, Carlo Boso guiderà gli allievi attraverso quest’antica e basilare arte teatrale. Attore, regista e direttore artistico del teatro di Venezia dal 1983 al 1992, Carlo Boso è una delle personalità che ha contribuito alla riscoperta e valorizzazione della Commedia dell’Arte.

L’associazione Teatro di Ateneo, diretta da Aldo Augieri, promuove seminari, laboratori e pratiche sceniche per avvicinare studenti e persone al processo creativo. Il lavoro fisico attoriale di corpo, voce e movimento si alterna all’opera infaticabile di riscrittura scenica. Tra le opere portate in scena “Le bagatelle di Lady Macbeth”, “Le confessioni di un vedovo di razza bianca” tratto dalla Lolita di Nabokov (di recente messo in scena al Théâtre de l’Universitè de Nanterre, France), “La Condanna” tratto da Kafka e “Scandalo negli abissi” tratto da Celine (a breve la prima nazionale).

Eclettico funambolo della scena, Aldo Augieri descrive nella sua opera “Le Bagatelle di Lady Macbeth da Shakespeare a Céline” la magia della scrittura scenica e del teatro capace di incantare e di stregare: “Datemi una trama ed io cercherò solo come uscirne, come farla vibrare, come portarla a temperature tonali in cui tutto sta per bruciare…sta per venire giù…eppure si tiene in piedi”.

Allo stesso modo dice di “La Scena Stregata”: “suggestioni per innamorati, per studenti infervorati, per passanti incuriositi”.

Michela Maffei
 

I più letti
Torna su
LeccePrima è in caricamento