Martedì, 27 Luglio 2021
Cultura

Manu Funk incontra il pubblico a Spongano

Sabato 19 giugno alle ore 20 a Spongano si terrà il secondo appuntamento del ciclo di incontri dedicati al mondo della musica. Sarà il cantautore salentino a svelare i lati più nascosti del suo lavoro e a rispondere alle curiosità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Prosegue a Spongano (LE) la rassegna STATI DI AGGREGAZIONE di Ultimi Fuochi Teatro. L’associazione ha installato nel cortile della Scuola Primaria E. De Amicis di Spongano il quartier generale delle attività finanziate dalle Politiche giovanili della Regione Puglia nell’ambito delle misure “Luoghi Comuni” e “Spazi di prossimità” e patrocinate dal Comune di Spongano. In un momento in cui abbiamo dovuto aumentare la distanza tra di noi e i legami sembrano essersi allentati, Ultimi Fuochi Teatro scommette sul teatro, sulla musica, e sul cinema come strumenti per recuperare la socialità.

Sabato 19 giugno alle ore 20 si terrà il secondo appuntamento del ciclo di incontri dedicati al mondo della musica. Sarà il cantautore salentino Manu Funk a svelare i lati più nascosti del suo lavoro e a rispondere alle curiosità del pubblico. All’ingresso dello spazio sarà collocata un’urna con la scritta “Chiedi all’artista” nella quale gli spettatori potranno lasciare le loro domande. Il dialogo tra Manu Funk, il pubblico e Cristiana Verardo, curatrice del ciclo di incontri, sarà intervallato dalla presentazione di alcuni brani.

L’ingresso all’evento è gratuito. E’ necessario prenotare. E’ possibile contattare Ultimi Fuochi Teatro al numero 388 1271999 o via mail all’indirizzo infoultimifuochi@gmail.com. Sito web: https://www.ultimifuochifestival.it/ L'evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid19. Manu Funk, moniker di Emanuele Pagliara, nasce a Lecce l'8 Settembre 1985. Fin da piccolo dimostra una spiccata attitudine verso l'universo della musica nel senso più ampio del termine. Il regalo per il suo primo compleanno è stata una chitarra 2/4.

Figlio d'arte, inizia a 6 anni lo studio della chitarra con il padre, il Maestro Gianni Pagliara. Incoraggiato dalla famiglia e avendo già una adeguata base musicale, a 12 anni intraprende gli studi classici presso il Conservatorio “Tito Schipa" di Lecce nella classe di viola. Nel dicembre del 2008 parte la nuova avventura come chitarrista di Roy Paci & Aretuska. Grazie a loro calca i palchi dei più grandi festival in Italia e nel mondo (Brasile, Stati unti, Spagna, Olanda, Germania, Francia, Norvegia, Grecia, Austria, USA) Durante la sua carriera ha la fortuna di suonare con artisti di grande calibro come ad esempio Fiorella Mannoia, Tonino Carotone, Frankie Hi Energy, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Teresa De Sio, Negrita, Apres La Classe, Bunna, Albrosie, dj Gruff, Valerio Jovine, Roberto Angelini, NItto, Emma Marrone, Negramaro, Manu Chao, Boomdabash (con i quali registra le chitarre dell'album Superhereos e del singolo “L'importante").

Nel novembre 2009 dà vita al progetto Bundamove, con cui pubblica “Da funk machine" (2010), "Sexy voodoo party" feat BB Cico (singolo - 2012), "Connection” (2014), “Rollover” (singolo - 2016), “Nandu Popu meets Bundamove” (2018) e recentemente il singolo "Libera". Nel 2020 fonda La Funkeria Records srls che nasce come casa di produzione ed etichetta indipendente. Contemporaneamente dà il via al suo progetto solista con lo pseudonimo di Manu Funk, percorrendo un cantautorato electro/funk con sfumature indie. Nell’Aprile 2020 presenta il suono nuovo volto nella scena musicale con la cover "Bella Senz’anima" di Riccardo Cocciante e nell’estate del 2020 esordisce con la sua musica inedita pubblicando "Non ho lavato la macchina" ed "Era Bella".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manu Funk incontra il pubblico a Spongano

LeccePrima è in caricamento