Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Terzapagina. Musica e letteratura a Lecce con Mario Rosini e Michela Marzano

Giovedì 28, il cantante presenterà il progetto "Lately we play together", con la partecipazione di Pennetta, Angiuli e Palese. Venerdì 29, la scrittrice, filosofa e parlamentare con "L'amore è tutto: è tutto ciò che so dell'amore"

LECCE - Doppio appuntamento, tra musica e letteratura, a Lecce, nell'ambito del ventennale di Liberrima. Giovedì 28 novembre (ore 21 - info e prenotazioni 0832242626, caffe@liberrima.it) nuova cena-concerto All'Ombra del Barocco con Mario Rosini che presenterà il progetto "Lately, We Play Together". Un percorso tra celebri standard jazz e canzoni del repertorio del cantautore reinterpretate in chiave jazz. Rosini (pianoforte e voce) sarà affiancato da Francesco Pennetta (batteria), Francesco Angiuli (contrabbasso) e Fulvio Palese (sax).

Rosini, musicista versatile e poliedrico, nella sua carriera si è esibito in vari generi passando dal pop al funk, dal jazz alla new age sino alla musica sacra collaborando con artisti del calibro di Rossana Casale e Mick Goodrick. Tra gli anni ottanta e novanta ha partecipato ai tour musicali di Anna Oxa, Grazia Di Michele, Mia Martini e Tosca. I suoi gusti musicali spaziano da Stevie Wonder (suo idolo) al compositore classico Debussy.

Nel corso della sua lunga carriera ha condiviso il palco con importanti artisti internazionali come Michael Buble, Al Jarreau, Donnie Warwick, Toots Thielemans, Bobby McFerrin, Gino Vannelli esibendosi nei più prestigiosi locali e festival di tutto il mondo. Dopo aver ottenuto un contratto con la casa discografica Cafè Concerto, nel 2004 partecipa in gara al Festival di Sanremo con il brano “Sei la vita mia” ed arriva al secondo posto. Attualmente è docente presso il Conservatorio Paisiello di Taranto dove detiene la cattedra di canto jazz. Dal 2008 Mario Rosini ricopre, inoltre, l’incarico di presidente della commissione artistica del "Premio Mia Martini".

Venerdì 29 novembre (ore 19 - ingresso gratuito) nelle sale della Libreria la filosofa Michela Marzano presenta "L'amore è tutto: è tutto ciò che so dell'amore" (Utet). Marzano conosce l'arte di parlare di sé, delle proprie esperienze, delle proprie vicende, per spiegare sentimenti universali in cui è impossibile non riconoscersi. Sa bene che, sull'amore, di libri ce ne sono tanti; ha letto i filosofi, i poeti, i romanzieri. Ma è convinta che, con le teorie, coi libri, l'amore c'entri poco o niente: l'unico amore che vale la pena di essere raccontato è quello quotidiano, reale, concreto.

Bambina in attesa del Principe Azzurro, e poi donna sempre troppo romantica, ma anche amante capace di non farsi troppe illusioni, fino all'incontro - una sera, per caso, per gioco - con l'uomo che diventerà suo marito: apparentemente la vita sentimentale di Michela non è molto diversa da quella di tante altre donne di oggi. Infinitamente comprensiva e compassionevole con tutte le donne e gli uomini del mondo, Michela è capace di volgere su di sé uno sguardo spesso spietato. E così che il suo occhio indagatore, coraggioso, limpido, scopertamente vero riesce a vedere al di là dei ristretti confini personali.

Nata nel 1970 a Roma, dopo aver conseguito il perfezionamento in filosofia alla Scuola Normale Superiore è diventata docente all'Università di Parigi V (René Descartes), dove è attualmente professore. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il "Dictionnaire du corps" (PUF, 2007). Attualmente è membro della Camera dei deputati tra le fila del Partito Democratico. Tutte le info e i prossimi appuntamenti su www.liberrima.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Musica e letteratura a Lecce con Mario Rosini e Michela Marzano

LeccePrima è in caricamento