rotate-mobile
Eventi Leverano

La comunità di Leverano contro la mafia: ospite di un incontro la nipote di Peppino Impastato

“No alla mafia, no ai fascismi dei diritti umani e civili”, questo lo slogan che aprirà l’incontro del 20 maggio, con Luisa Impastato. Doppio appuntamento tra pomeriggio e serata

LEVERANO – “No alla mafia, no ai fascismi dei diritti umani e civili”. La comunità di Leverano ospita per la prima volta Luisa Impastato, presidente dell’associazione “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”. Sabato 20 maggio, infatti, sarà la figlia di Giovanni, fratello di Peppino (giornalista e attivista politico ucciso dalla mafia il 9 maggio del 1978) l’ospite di un incontro aperto al pubblico.

L’obiettivo dell’associazione è quello di rendere riconoscibile da parte di tutti la figura  di Peppino Impastato, a partire  dalla città di Cinisi, teatro dell’omicidio nella “notte buia dello Stato italiano”. Oltre al corpo di Peppino, fu ritrovato anche quello di Aldo Moro.

La visita vivrà di due momenti: alle 17 Luisa Impastato sarà presso il Laboratorio Sociale in via Turati. E incontrerà i ragazzi e le ragazze degli istituti comprensivi di Leverano. Alle 20 presso il campetto parrocchiale locale in un incontro aperto alla cittadinanza, promosso dalla Parrocchia Madonna della Consolazione, in collaborazione con il Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La comunità di Leverano contro la mafia: ospite di un incontro la nipote di Peppino Impastato

LeccePrima è in caricamento