Domenica, 25 Luglio 2021
Mostre

Terzapagina. "Sos Salento", la fotografia racconta le emergenze del territorio

S'intitola "Il paesaggio salentino: quale identità, quale futuro?" l'esposizione che sarà inaugurata stasera a Castro, nel castello aragonese: 18 totem trifacciali e 54 pannelli per spiegare la complessità dei luoghi che si vivono

CASTRO - Una mostra nel segno della fotografia che racconta il territorio, le sue emergenze e le derive. È questo il senso della mostra "Il paesaggio salentino: quale identità, quale futuro?", che verrà inaugurata questa sera, alle ore 17, a Castro, nel castello aragonese. All'appuntamento presenzieranno il primo cittadino del comune adriatico, Alfonso Capraro, e il presidente del Centro internazionale di cooperazione culturale, Giulio Giordano, che hanno promosso l'iniziativa. 

L’esposizione, costituita dal lavoro iconografico realizzato congiuntamente da alcuni fotografi romani (Giancarlo Ciocchi, Massimo Renzi, Giorgio Bianchi) e dai salentini, Marcello Seclì e Marilena Manoni, vuole non solo fungere da monito su quelle che sono le ‘derive’ dell’azione indiscriminata dell’uomo ai danni del territorio, ma essere l’occasione per comprendere la complessità del paesaggio, nella correlazione esistente fra elementi naturali e antropici.

La mostra, sviluppata nell’ambito delle attività per la celebrazione della Giornata del Paesaggio avviate dalla Pro Loco il 21 giugno scorso, è inserita nel calendario delle manifestazioni programmate dall’amministrazione per “CastroEstate 2013” ed è rivolta ai turisti che in questo periodo frequentano il Salento e agli studenti, nella fase di avvio dell’anno scolastico, con il proposito di fornire uno strumento di "lettura" dei paesaggi.

La mostra, composta da circa 18 totem trifacciali, per complessivi 54 pannelli e strutturata in quattro aree tematiche (Paesaggio urbano - Paesaggio rurale - Paesaggio costiero - Paesaggio delle bonifiche), è realizzata con il supporto dell’assessorato alla cultura del Comune di Castro, della Pro Loco, della Provincia di Lecce, dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, dell’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce (Icm), dell’Unione regionale delle bonifiche - irrigazioni - miglioramenti fondiari - per la Puglia (Anbi Puglia), dell’ordine dei dottori agronomi, dell’ordine provinciale dei dottori agronomi e forestali (Adaf), dell’associazione ‘Italia Nostra’ – sezione Provincia di Lecce, dell’associazione italiana di Architettura del paesaggio (Aipp).

La mostra, ideata da Antonio Bruno, Giulio Cesare Giordano, Marcello Seclì, è curata dagli architetti paesaggisti Marilena Manoni e Tiziana Lettere dello studio "Meta" di Lequile insieme a "Mux Studio" di Maglie per la parte grafica. L'esposizione sarà visitabile tutti i giorni fino al 25 settembre, nelle sale del maniero, dalle ore 10 alle ore 20, previo appuntamento, contattando l’Ufficio turismo del Comune di Castro (0836.947005, turismo@comune.castro.le.it), oppure lo sportello Iat (0836.943340).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. "Sos Salento", la fotografia racconta le emergenze del territorio

LeccePrima è in caricamento