menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Proventi delle multe per finanziare le piste ciclabili: la proposta di LeccePedala

L'idea dell'associazione è quella di devolvere il 20 percento alla mobilità sostenibile: "Il Comune di Lecce dovrebbe destinare a questo tipo di interventi sulla rete ciclabile uno specifico capitolo del bilancio 2021"

LECCE – Le multe degli automobilisti come “risorsa” per i ciclisti. L'associazione LeccePedala ha elaborato una proposta per destinare il 20 percento dei proventi delle multe, quelli riservati alla sicurezza stradale (quindi il 20 percento del 50 percento previsto per legge), in favore della mobilità ciclistica.

Secondo il movimento di cittadinanza attiva il Comune di Lecce dovrebbe prevedere, per questo tipo di interventi sulla rete ciclabile, uno specifico capitolo del bilancio 2021.

L'idea è stata messa nero su bianco in una lettera inviata al sindaco Carlo Salvemini, all’assessore alla mobilità, Marco De Matteis e ai capigruppo consiliari.

In questo modo l'ente avrebbe a disposizione le risorse necessarie per far fronte alle esigenze minime di sicurezza, come gli interventi di riparazione, rinnovamento e sostituzione per mantenere in efficienza le piste ciclabili.
 
Nella lettera LeccePedala fa presente come la realizzazione di nuove piste e il diffondersi dell’uso delle bici in città impongano una sempre maggiore attenzione alla gestione della mobilità ciclistica.

“Per anni le già scarse infrastrutture non hanno beneficiato di alcuna manutenzione ordinaria, con il risultato che le piste esistenti hanno bisogno di una manutenzione straordinaria per essere messe in sicurezza”, spiegano i referenti dell'associazione.
 
“Le nuove politiche messe in campo dall’attuale amministrazione con la realizzazione della bike lane in centro e l’apertura di nuovi cantieri per la realizzazione di nuove piste ciclabili nei quartieri Rudiae, Fazzi, Belloluogo, viale Giovanni Paolo II, Borgo Pace – si legge nel documento - prefigurano ormai la creazione di una vera e propria rete che, una volta completata, renderà più facile e sicuro l’uso della bici in città. La sensibile estensione della rete ciclabile impone fin da ora nuove politiche amministrative per assicurare la manutenzione delle vecchie e delle nuove piste in città”.
 
La giunta comunale ha comunque già stanziato 35mila euro per la messa in sicurezza delle piste ciclabili e degli attraversamenti pedonali e altri 25mila euro per la manutenzione e il rifacimento delle piste ciclabili e degli attraversamenti pedonali.

LeccePedala ritiene però che questi soldi rappresentino solo “una quota minima, pari al 2,5 per cento peraltro condiviso con gli attraversamenti pedonali, assolutamente insufficiente se davvero si vuole puntare sulla mobilità sostenibile per migliore la qualità della vita in città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento