"Monteroni merita di più": un movimento si presenta come la vera alternativa

Nome e simbolo ancora non ci sono, ma le priorità del programma sono state stabilite

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Monteroni ed i suoi cittadini meritano di più! Parte da questa convinzione la scelta di un gruppo di professionisti, cittadini impegnati nel sociale e giovani volti nuovi, che hanno deciso di impegnarsi in prima persona, dando vita ad un nuovo movimento politico-apartitico per offrire a Monteroni una “vera” alternativa al passato.

“Negli ultimi vent’anni, il nostro paese sembra essersi assopito in una rassegnata apatia partecipativa che ha determinato l’allontanamento dei cittadini dalla res pubblica ed una sostanziale frenata nella crescita economica, sociale e culturale”, sostiene la portavoce, l’avvocatessa Maria Rosaria Imbriani.

Sempre gli stessi amministratori, rimescolati in salse diverse, ma con identico sapore, quello delle occasioni perse e del mancato sviluppo, nonostante le enormi potenzialità offerte al nostro paese dalla presenza dell’Univesità, del Velodromo, di Villa Misrachi, (solo per citarne qualcuna) nonché dal patrimonio rurale e culturale, ancora privi di PUG.

Monteroni ed i suoi cittadini meritano di più! Con una sicurezza degna di politici di spessore, la portavoce comunica i punti chiari della proposta politico amministrativa del neonato movimento:

1) l’ambizione di proporre un nuovo modello di rappresentanza e gestione della res pubblica attraverso il coinvolgimento ed il confronto dei cittadini; (AMMINISTRAZIONE PARTECIPATA)

2) il riavvicinamento dei giovani, oggi indifferenti alle decisioni dell’Amministrazione, ad una cittadinanza attiva che li veda protagonisti del loro futuro; (CRESCITA DI UNA NUOVA CLASSE DIRIGENTE)

3) l’offerta di “competenze” professionali, sociali ed amministrative che si contrappongano all’”improvvisazione” o al “rimescolamento” di vecchie esperienze che, in entrambe i casi, hanno fallito l’occasione di dare al Paese la giusta “crescita” ed il necessario “sviluppo”. (NUOVO MODELLO AMMINISTRATIVO)

4) una maggiore attenzione al mondo produttivo monteronese, professionisti, imprenditori, artigiani, commercianti ( UN NUOVO SVILUPPO)

Un progetto ambizioso, la cui riuscita, oltre che dal coraggio dei promotori nello sfidare “collaudate” quanto “inaridite” macchine elettorali, attive ed unite nel periodo delle votazioni, e disgregate subito dopo, con grave danno per i cittadini, dipenderà anche e soprattutto dall’aiuto dei tanti cittadini Monteronesi desiderosi di un “vero” cambiamento e di un “vero” sviluppo per il paese e che potrà rappresentare la vera novità per Monteroni.

Capolista indicata dal gruppo è l’avvocatessa Anna Pecora,  (48 anni, madre di Tommaso e moglie del già Consigliere, con delega all’ambiente, Massimo Lorenzo), penalista e familiari sta da molti anni presente nel sociale, oltre che con l’attività professionale, anche con l’attività associativa e parrocchiale. Ancora da comunicare nome e simbolo del neonato movimento, ma primi nel presentare alcuni punti del proprio programma. Ora l’alternativa a Monteroni c’è!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento