rotate-mobile
Politica Litorale

Poli Bortone incontra pescatori e Lega Navale: “Soluzione per il porticciolo, poi quartieri che inglobino le marine”

La candidata a Palazzo Carafa per il Centrodestra ha incontrato, nella mattinata di oggi, cittadini, ex guardiani senza lavoro, pescatori e soci della Lega Navale. "Adottare un provvedimento d'urgenza"

FRIGOLE (Lecce) – Lecce non sia solo Città Barocca, ma anche di mare. Al centro dell’appuntamento, il tema del porticciolo di Frigole. Adriana Poli Bortone, candidata per il Centrodestra a Palazzo Carafa, ha incontrato nella mattinata di oggi una delegazione di pescatori nella marina leccese, assieme ai soci della Lega Navale, ex guardiani rimasti senza lavoro da un anno e alcuni cittadini.

La ex sindaca e ora nuovamente aspirante  alla carica, ha ribadito: “Nei mesi scorsi, i consiglieri di minoranza del Centrodestra sono stati uniti e compatti nel rilevare una vera ingiustizia nei riguardi della Lega navale. Questa amministrazione comunale è come se fosse stata sempre disattenta a quella che può essere l'economia che si genera sul territorio. Chi si può tirare indietro quando non si tratta solo di dare da mangiare a cinque famiglie, ai pescatori, ma anche di venire incontro a tanti diportisti che generano economia circolare? Invece, quest'amministrazione continua a dire sempre "no", non ascoltando le ragioni altrui, senza partecipazione, senza condivisione, senza un ragionamento flessibile. Non vi prometto cose che non si possono fare, ma semplicemente ciò che si può fare”.

Il consigliere di minoranza Gianpaolo Scorrano, presente all’incontro di oggi, ha ricordato che i lavoratori hanno presentato cinque ricorsi al Tar contro i provvedimenti adottati dal Comune, sui primi dei quali i giudici dovrebbero esprimersi nel prossimo mese di maggio. “Se dovessero esserci lungaggini o altri impedimenti -ha dichiarato- l'amministrazione comunale, la prossima, potrà procedere con una variante urbanistica. Ancor prima, tuttavia, la nuova maggioranza potrà adottare un provvedimento d'urgenza, un'autorizzazione temporanea con cui la Lega navale potrà dimostrare, nelle sedi competenti, che quello di cui si parla non è un allevamento ittico, come altri dicono, ma un porto, da sempre”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poli Bortone incontra pescatori e Lega Navale: “Soluzione per il porticciolo, poi quartieri che inglobino le marine”

LeccePrima è in caricamento