Sbv Galatina: adesso si attende un miracolo

Il copione è sempre quello: una domenica pomeriggio e tanta amarezza alla fine di un match; la serenità e la gioia tra società, giocatori e tifosi fa parte solo del passato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Gloria Romano

Serve un miracolo per la Salento Best Volley. Il copione è sempre quello: una domenica pomeriggio e tanta amarezza alla fine di un match; la serenità e la gioia tra società, giocatori e tifosi fa parte solo del passato. Ko a Ruffano, ko da 3-0 che nessuno immaginava.

Mister Pendenza cambia la formazione schierando la diagonale Giannotta - De Lorentis R., Scalese e Giaccari in posto 4, Tundo e Rossetti al centro, il libero Vizzino (in sostituzione ad Apollonio bloccato da un infortunio).

La MB Ruffano risponde con la diagonale Bisanti Maurizio - D'Amato, Giannotta L. e Spagnolo al centro, Gravante e Rizzello di banda,il libero Bisanti Michele.

1°set. La Sbv è assente. In campo i sei giocatori sembrano come se non avessero mai giocato insieme, manca il coraggio tra di loro. 14-10 per Ruffano e mister Pendenza chiama il primo time out cercando in tutti i modi di farli ragionare, di non mollare, di crederci su ogni pallone ma…è come se non venisse ascoltata. Partono già le prime sostituzioni: Calò in campo per Giannotta, il giovane Giannini del settore giovanile al posto di De Lorentis R., Rochira per Rossetti. Ci vorrebbe solo una magia, ma ormai la Sbv è in caduta libera: i ragazzi di mister Alemanno con scioltezza vincono il primo set 25-17.

2°set. Questo parziale sembra essere più combattuto per i ragazzi galatinesi che partono subito con un vantaggio di 10-7. Errori di distrazione che non mancano mai fanno si che il Ruffano arrivi ad una parità (11-11). I padroni di casa non mollano nulla, difendono con grinta tutti gli attacchi degli ospiti. Quest'ultimi soffrono molto in difesa in particolare gli attacchi dell'opposto D'Amato e i primi tempi dei centrali. 19-17 per Ruffano e cambio per la formazione galatinese: Giannini per Giaccari. Si arriva ad una nuova parità (22-22). Si cerca di bloccare a muro gli avversari ma tutto svanisce come in un sogno. Match point: 26-25 per la MB Ruffano. Entrambe le formazioni vogliono conquistare il set, ma con molta più grinta dei blu-celesti i padroni di casa conquistano anche questo parziale con il punteggio di 27-25.

3° set. La Salento Best Volley parte ancora una volta con un vantaggio che si protrae fino al 18-14 e mister Alemanno è costretto a chiamare il time out per i suoi ragazzi. Rientrati in campo con le idee abbastanza chiare, i locali sono carichi e guidati da un buon Bisanti al palleggio raggiungono l'ennesima parità (20-20). Il coach Pendenza prova qualsiasi cambio, suggerisce gli schemi in battuta, in attacco per poter almeno conquistare questo set. Ma i ragazzi del presidente Panico sono al di là delle nuvole. Nessuna reazione di squadra, nessuno riesce a stimolare i propri compagni per far tornare un po'il sorriso. Il set si spegne sul 25-22.

MB RUFFANO - SBV GALATINA 3-0 (25-17 / 27-25 / 25-22)

SBV GALATINA: De Lorentis R. 18, Tundo 10, Rochira 6, Giaccari 2, Scalese 5, Giannotta 1, Rossetti 3, Calò 1, Giannini 1, Orefice (n.e.), Duma (n.e.), Vizzino (L), Persichino (n.e.) All. L. Pendenza

MB RUFFANO: D'Urso, Giannotta L., Passaseo, Lughignani, Gravante, D'Amato, De Giorgi, Spagnolo, Pagliara(L), De Donno, Rizzello, Bisanti M. (L), Bisanti M. All. R. Alemanno

Arbitri dell'incontro: 1°Ingrosso - 2° Scarciglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento