Galatina Galatina

Nel tour del Salento inseriscono anche il furto in lavanderia: dopo la vacanza, le denunce

Nei guai sono finiti due giovani di Napoli, di 19 e 20 anni, identificati grazie ai filmati del sistema di videosorveglianza finiti nelle mani della polizia

GALATINA – La vacanza nel Salento finisce con il furto in una lavanderia: identificati e denunciati. Tutto è cominciato lo scorso 16 agosto quando gli agenti del commissariato di Galatina sono intervenuti nell’attività commerciale della frazione, Collemeto, per dei rilievi successivi al colpo.

Il titolare ha raccontato  di aver trovato, all’apertura, la gettoniera di cambio monete parzialmente divelta dal muro e il pc portatile, che era riposto su di una mensola, sparito.  L’esercizio era provvisto di  sistema di video-sorveglianza e i poliziotti hanno proceduto con la visione delle immagini: i dispositivi  hanno immortalato intorno alle 16 di Ferragosto un giovane, di circa 20 anni, a torso nudo e con un cappello con visiera tipo baseball.

Sempre dalla visione delle immagini è stato notato  chiaramente un ragazzo scendere da una Mercedes Classe A di colore rosso, guidata da un altro giovane, e dirigersi verso l’entrata del negozio. Qui avrebbe tentato di staccare dal muro la gettoniera cambia denaro ma senza riuscirci. Poi, subito dopo, si sarebbe diretto verso la mensola da dove avrebbe arraffato un computer portatile precipitandosi verso l’auto in attesa con i due complici all’interno.  

Dall’esame delle immagini di videosorveglianza si è risaliti alla targa del veicolo, risultato intestato a una donna residente a Napoli. Con la collaborazione dei poliziotti del commissariato di Scampia, gli agenti hanno saputo che l’auto era stata utilizzata dal figlio della donna, in quel momento in vacanza con amici a Gallipoli. L’attività investigativa, che si è conclusa nella mattinata di oggi, ha portato i poliziotti galatinesi, diretti dal vicequestore Eliana Martella, a identificare oltre al conducente, ossia il figlio della proprietaria L.G. , 19enne, anche l’autore, B.G. di anni 20, entrambi napoletani, e di denunciarli in stato di libertà per il reato di furto in concorso.

      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel tour del Salento inseriscono anche il furto in lavanderia: dopo la vacanza, le denunce

LeccePrima è in caricamento