rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Galatina Galatina

Presidio di Galatina coinvolto nel riordino ospedaliero, Tar dà ragione ad Asl e Regione

La seconda sezione del tribunale amministrativo, con una sentenza di alcuni giorni addietro, ha rigettato il ricorso presentato da alcuni cittadini del luogo e dei comuni del circondario

LECCE – Il Tar dà ragione ad Asl e Regione e rigetta il ricorso presentato da alcuni cittadini di Galatina e dei comuni del circondario. Con una sentenza dello scorso 20 ottobre, infatti, il tribunale amministrativo ha accolto le tesi difensive proposte dai legali dell’Azienda sanitaria leccese e dall’avvocatura dell’ente regionale.

I giudici hanno riconosciuto la piena legittimità dei provvedimenti con cui Regione e Asl hanno delineato l’attuale assetto dell’ospedale Santa Caterina Novella, ritenendolo “in linea con la normativa di riferimento in tema di riordino ospedaliero”. Nello specifico, la sentenza ha evidenziato la coerenza degli atti rispetto alle previsioni contenute a livello nazionale, la cui normativa non prevede che gli ospedali di base, come quello galatinese, debbano essere dotati delle unità operative di Cardiologia, Traumatologia e Geriatria.


Sempre stando a quanto accertato dal giudice amministrativo le specialità di Chirurgia generale e di Ortopedia di Galatina, sono regolarmente garantite dalla Asl tramite specifici posti letto di “chirurgia settimanale", secondo una programmazione degli interventi che garantisce la cura dei pazienti e l’efficienza del servizio. Questa programmazione ha garantito, nel 2019, 952 interventi chirurgici. Secondo il Tar diagnosi, cure ai pazienti o eventuali “dirottamenti” verso altri ospedali vicini sarebbero stati dunque garantiti nell’immediato e in maniera funzionale, senza conseguenze derivanti dalla razionalizzazione delle risorse finanziarie destinate alla sanità locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio di Galatina coinvolto nel riordino ospedaliero, Tar dà ragione ad Asl e Regione

LeccePrima è in caricamento