Giovedì, 29 Luglio 2021
Gallipoli

Centro storico e spiagge, si cambia marcia. Golf car per accompagnare i turisti

Tra le iniziative della cabina di regia per il turismo anche quelle per incentivare la mobilità sostenibile. Già sperimentato nelle strutture ricettive e nel borgo antico l'uso dei mezzi ecologici. Utili anche per vistare il parco naturale

GALLIPOLI  -  In marcia verso i nuovi orizzonti e le nuove sfide del turismo gallipolino. Nel vero senso della parola. E incentivando quella mobilità pulita e sostenibile che potrebbe aiutare, e non poco, ad arginare alcune delle criticità rituali dell’estate e più in generale dell’invasione di massa di turisti e veicoli nelle strade cittadine. Una nuova mission che la costituenda cabina di regia del turismo per Gallipoli quale destinazione d’eccellenza ha già portato in dote in questi mesi. Con l’obiettivo di far diventare la cittadina ionica non solo catalizzatrice di un turismo maleducato e fuori controllo (un nuovo tavolo istituzionale in Prefettura è già agli albori per tirare le somme e avviare la nuova programmazione 2015), ma al contrario un esempio virtuoso di mobilità sostenibile grazie alle nuove tecnologie di trasporto urbano ed extraurbano.

Il progetto mira a potenziare l’utilizzo in città, nelle marine e lungo il litorale e il parco naturale di Punta Pizzo di particolari macchine elettriche, le cosiddette golf car, che nascono come mezzo di locomozione per i campi verdi a buche e le grandi aree private, ma da qualche tempo vivono la loro dimensione anche nei centri delle città. E in quel di Gallipoli, proprio su input della costituenda cabina di regia per il turismo, si stanno già sperimentando da ormai due mesi queste macchinine ecologiche, appannaggio di diverse strutture ricettive ed anche in movimento nel centro storico della città bella. Il risultato, stando alle risultanze evidenziate da Angelo Ria per il comitato promotore della cabina di regia per Gallipoli, sembra “davvero entusiasmante con gli ospiti  e i turisti che gradiscono e l’ambiente che ringrazia”.

Le auto messe disposizione dalle strutture ricettive gallipoline da due, quattro e sei posti, con la possibilità del trasporto di bagagli ed alimenti, oltre che persone, sono alimentate completamente da energia elettrica pertanto ‘non inquinano’ e ‘non fanno rumore’. Un basso impatto ambientale, associato ad un notevole confort dei passeggeri, che alla velocità di massimo 20km orari possono godere, comodamente, di tutte le bellezze cittadine ed extraurbane. E le golf car, non essendo veicoli a motore, ed avendo un dispositivo a trazione differenziale, sono l’ideale per la circolazione e la fruizione dei parchi naturali, come ad esempio il Parco di Punta Pizzo. Un nuovo  concetto di mobilità sostenibile che si fa strada, per certi versi simile alla bicicletta, per altri simile all’automobile, che mira a diventare un servizio ideale, ad esempio, per un efficiente sistema di facchinaggio nei centri storici della città, dove il transito dei veicoli a motore è stato inibito già da tempo grazie alle zone Ztl. Oppure per un sistema di trasporto, controllo e pulizia, nelle spiagge ed nei luoghi poco accessibili dello stesso parco naturale di Punta Pizzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico e spiagge, si cambia marcia. Golf car per accompagnare i turisti

LeccePrima è in caricamento