Venerdì, 30 Luglio 2021
Gallipoli

Cocaina dalla Colombia, rintracciato a Gallipoli 26enne coinvolto nel blitz

Un ragazzo barese, residente nella Città Bella assieme alla madre, è finito in manette nella giornata di ieri. I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, scattata nell'ambito dell'operazione "Nemesi" in cui è stata sgominata una banda di narcotrafficanti

Foto di repertorio (@TM News/Infophoto)

GALLIPOLI – E’ stato raggiunto dai carabinieri all’alba di ieri, nell’ambito del blitz denominato “Nemesi”. Nicola Volpe, un 26enne di Bari, da tempo residente assieme alla madre nella Città Bella. E' stato fermato dai militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, i quali hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa nei confronti del giovane dal gip del Tribunale di Bari.

Arrestato già nel 2009, nell’ambito del blitz denominato “Domino”, condotto dalla guardia di finanza sempre per reati legati a sostanze stupefacenti, il giovane è nuovamente finito nei guai con l’accusa di aver ricoperto un ruolo, seppur marginale, nell’organizzazione dedita all’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dalla Colombia, passando per la Spagna.volpe nicola bis-2

Le indagini sono partite dai movimenti di Giuseppe Pasculli, andriese di 56 anni, detto  “u 12”. L’uomo gestiva i contatti con i trafficanti napoletani e baresi, ai quali si rivolgeva per acquistare all’ingrosso cocaina per poi rivenderla a livello locale. Ed è proprio da Pasculli che Volpe era solito, a sua volta, rifornirsi, così come emerso durante la serie di indagini degli ultimi mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina dalla Colombia, rintracciato a Gallipoli 26enne coinvolto nel blitz

LeccePrima è in caricamento