rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Si parte dalla zona del monumento ai Caduti / Gallipoli

Recintata area del cantiere: partono i lavori di riqualificazione di piazza Tellini

Entra nel vivo il progetto dell’amministrazione comunale che interesserà l’area della piazza sino al piazzale di viale Bovio. Un programma d’intervento per 500 mila euro per pavimentazione, arredi, verde e viabilità. In attesa di ulteriori migliorie

GALLIPOLI - Aperto in questi giorni il cantiere per i lavori di riqualificazione dell’area di piazza Tellini e del piazzale del monumento ai Caduti di viale Bovio. I lavori inizieranno proprio da quest'ultimo tratto nella parte frontale a piazzale Matteotti e proseguiranno in vari step fino al completamento dell'intero progetto.

L’amministrazione comunale di palazzo Balsamo ha inteso procedere nell’esecuzione immediata del progetto per la riqualificazione di piazza Tellini che nelle intenzioni dovrà ridisegnare la conformazione del centro cittadino gallipolino. Si tratta di un programma d'intervento per una spesa di 500 mila euro con l’impiego di fondi comunali e sulla base dello studio progettuale redatto dall’architetto Paolo Carriero.

Il Comune ha recentemente espletato le procedura di gara con l’affidamento delle opere alla ditta Panarese di Veglie ed affidato l’incarico per la direzione dei lavori all’ingegnere Lorenzo De Pinto. Il comando della polizia locale ha emanato anche la relativa ordinanza per il divieto di sosta nei tratti di viale Bovio e piazzale Matteotti prospicienti l’area del cantiere che da lunedì entrare a pieno regime.

Nella scorsa settimana il tema degli interventi per il nuovo look dell’area di piazza Tellini era stata al centro anche della seduta della Consulta civica di partecipazione che aveva analizzato le proposte integrative e alternative avanzate dall’associazione dei commercianti che auspicava un nuovo confronto con la cittadinanza e anche un rinvio dei lavori dopo l’estate.

L’amministrazione comunale ha per il momento deciso di proseguire celermente con l’esecuzione del progetto non disdegnando integrazioni in corso d’opera potendo contare anche sull’impiego del disavanzo delle risorse nell’ambito dell’aggiudicazione della gara d’appalto. Come garantito dall’assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Cuppone le opere programmate al momento riguarderanno “la nuova pavimentazione delle piazze con basolato di Apricena e del tratto di corso che le collega e le migliorie di tutti gli arredi oltre ad altri interventi in corso di valutazione”.

L'area recintata per l'avvio del centiere-2

Il progetto della nuova piazza

Allo stato attuale di partenza del cantiere l’obiettivo dell’intervento, oltre a creare un nuovo spazio pubblico di qualità, è quello di connettere e dare unitarietà alle due porzioni della piazza che oggi vengono vissute ed avvertite dai cittadini come diverse e prive di continuità, spazi attualmente separati, visivamente e funzionalmente, perché duramente interrotti dall’attraversamento carrabile di Corso Roma.

Per questo motivo il progetto prevede la realizzazione di una “zona 20” in corrispondenza del tratto carrabile della piazza, ovvero di un percorso carrabile assoggettato al limite di velocità dei 20 km/h, che consenta di realizzare un “sistema piazza” da percepire come continuo, interessato da percorsi misti e allo stesso tempo di indurre gli automobilisti ad un comportamento di guida razionale, che garantisca il massimo di sicurezza e incentivi sistemi alternativi di mobilità, connessi alla vita di relazione dello spazio residenziale e commerciale.

Allo stato attuale la netta divisione creata dalle corsie carrabili di Corso Roma è evidente, tanto che la piazza è stata abitualmente vissuta dai cittadini di Gallipoli come un luogo di aggregazione quasi “sdoppiato” e privo di unitarietà, suddiviso in due zone distinte, gravitanti intorno a due diversi poli di attrazione, ovvero il giardino pubblico con il monumento ai Caduti racchiuso su viale Bovio da un lato e la chiesa del Sacro Cuore dall’altro.

Gli interventi previsti in progetto riguardano fondamentalmente opere edili di rifacimento delle pavimentazioni pedonali e carrabili esistenti, opere impiantistiche per la fornitura di energia elettrica, finalizzate ad evitare l’utilizzo di gruppi elettrogeni durante le manifestazioni pubbliche, opere di verde urbano per l’implementazione della vegetazione esistente.

Le corsie carrabili di corso Roma, in corrispondenza dell’attraversamento della piazza, saranno trattate con la stessa pavimentazione da realizzare nelle zone pedonali, questo al fine di richiamare l’attenzione e favorire il rallentamento degli automobilisti nell’ambiente urbano, attraverso un cambio di percezione della carreggiata stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recintata area del cantiere: partono i lavori di riqualificazione di piazza Tellini

LeccePrima è in caricamento