Sabato, 24 Luglio 2021
Gallipoli

Tarantini contro gallipolini, scazzottata alla Baia verde. Sette denunce

I focolai della violenta lite sarebbero iniziati ieri sera all'interno di un locale. Dalle parole ai fatti, per futili motivi, come spesso accade, e i giovani sono passati alle mani. Tutti sono stati medicati al pronto soccorso

 

GALLIPOLI – Scazzottate di inizio stagione alla Baia verde di Gallipoli. E già, perché non è certo la prima volta che le cronache locali raccontano purtroppo, in quelle latitudini, di liti avvenute tra giovani, poi degenerate in zuffe, se non proprio  in scontri. Ieri sera, festa del Primo Maggio, intorno alle 20, proprio una rissa hanno scongiurato i carabinieri in borghese dell’ Aliquota operativa della Compagnia di Gallipoli, insieme ai colleghi della stazione di Nardò. I militari sono riusciti ad evitare il peggio, dividendo per tempo cinque ragazzi della provincia di Taranto che se le stavano dando di santa ragione contro due coetanei gallipolini, questi ultimi già noti alle forze dell’ordine. Tutti e sette sono stati denunciati.

La cosa impressionante, che la dice lunga sul livello di violenza innescatasi nel gruppo, è che nonostante la scazzottata fosse iniziata solo poco prima l’intervento dei carabinieri, tutti i giovani coinvolti hanno riportato in pochi frangenti ferite al volto, al collo e alle braccia, come hanno appurato i medici del pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli a cui i ragazzi hanno dovuto ricorrere.

A quanto pare i focolai della violenta lite sarebbero iniziati all’interno di un locale della Baia verde. Dalle parole ai fatti, per futili motivi, come spesso accade, ed hanno iniziato a pestarsi a vicenda, creando non poche difficoltà al traffico di auto che in quel momento percorrevano la costa. E per i cinque è scattata una denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tarantini contro gallipolini, scazzottata alla Baia verde. Sette denunce

LeccePrima è in caricamento