Mercoledì, 4 Agosto 2021
S.M. Leuca

La fiaccola della Croce Rossa dal Capo di Santa Maria di Leuca a Solferino

Ogni anno i volontari s’incontrano numerosi per l’assemblea nazionale, per confrontarsi su temi e strategie utili per la promozione e la pianificazione dell’attività dell’associazione: fiaccolata partita dal Salento il 20 giugno

CASTRIGNANO DEL CAPO - Ogni anno i volontari della Croce Rossa Italia s’incontrano numerosi a Solferino (MN) in occasione dell’assemblea nazionale, per confrontarsi su temi e strategie utili per la promozione e la pianificazione dell’attività dell’associazione.

In questi giorni di condivisione di esperienze sarà emanato in Assemblea plenaria il nuovo statuto Cri. La manifestazione è iniziata lunedì 17 ed è terminata ieri 22 giugno con la fiaccolata da Solferino a Castiglione delle Stiviere, dove hanno partecipato tutti i soci Cri e tutti i soci delle consorelle nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

La fiaccola, sorretta dai volontari del comitato provinciale insieme al presidente Ilaria Decimo è partita la sera del 20 giugno dal Capo di Leuca, il “finibus terrae”, “il ponte con l’oriente”, antico porto d’approdo e luogo dove i volontari in diverse notti durante l’anno accolgono ancora migranti disperati.

           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fiaccola della Croce Rossa dal Capo di Santa Maria di Leuca a Solferino

LeccePrima è in caricamento