rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Dalle prime ore del mattino

Lunghe attese e disagi: parte a handicap la campagna abbonamenti

Prima giornata di sottoscrizioni per esercitare il diritto di prelazione oppure di cambio posto relativamente ai solo settori non più disponibili. Molti disagi lamentati dai tifosi, in gran parte già possessori della card Us Lecce Program. In serata le scuse del club

LECCE – Se il tifo sportivo è quasi sempre una questione di fede, allora tanto di cappello ai sostenitori del Lecce che hanno deciso di esercitare oggi il diritto di prelazione sul posto occupato nell’ultima stagione in serie A, dopo la quale l’emergenza sanitaria ha imposto chiusure o drastiche limitazioni alle presenze.

La campagna abbonamenti del club di via Costadura, infatti, è iniziata nel segno di lamentele diffuse tre le centinaia di sostenitori giallorossi che sin dalle prime ore del mattino si sono recati presso la porta numero 3 del Via del Mare, unica sede operativa in questi primi tre giorni per una platea composta da possessori dell'abbonamento dell'ultima stagione in A che siano al contempo sottoscrittori, vecchi (poco meno di 3mila) o nuovi, della card “Us Lecce Program”, oppure abbonati nell’ultima stagione in A (anche senza Us Lecce Program) di due settori specifici che non saranno fruibili (Tribuna Est Superiore, per il tempo necessario per dei lavori, e una parte della Centrale Superiore Nord Gialla in via definitiva perché destinata all’ampliamento della Tribuna Stampa).

Alle 13 circa appena una cinquantina di tifosi, alcuni dei quali muniti di deleghe da parte di altri (circostanza che ha rallentato ulteriormente le operazioni), erano riusciti a porre fine all’attesa con esito positivo. Con i bigliettini numerati si è cercato di dare un ordine ma al 500entesimo ticket si è deciso di interrompere la distribuzione senza alcuna garanzia di poter chiudere la pratica in giornata (l’orario di chiusura degli sportelli è fissato alle 18).

Gli operatori a disposizione sono 15, divisi su una mezza dozzina di postazioni, un ingresso con un addetto alla sicurezza e i tifosi, anziani compresa, in attesa nella zona del prefiltraggio per ore, con l’alternativa di aspettare, in assenza di zone ombreggiate (gli alberi furono abbattuti per disposizione delle autorità di pubblica sicurezza) in auto nel corso di una mattinata per fortuna non afosa.

Va tenuto presente che la modalità online per il rinnovo dell’abbonamento è prevista solo per i possessori di Us Lecce Card (tessera del tifoso).

Nota del club: proroga di un giorno

Nel pomeriggio la società ha comunicato la proroga di un giorno della procedura di vendita attivata oggi: il termine è dunque fissato per domenica, e non più per sabato. Gli orari restano quelli prestabiliti, dalle 10 alle 18.

In serata le scuse del club

Poco prima delle 21, a conclusione di una giornata complicata, sono arrivate le scuse del club giallorosso, insieme ad un paio di precisazioni: la prima è che la giornata di domani, venerdì, sarà riservata a coloro che, pur avendo ritirato oggi il tagliando numerico alla porta numero 3, non hanno ancora sottoscritto l'abbonamento. La seconda è che, sempre domani, saranno aggiornate le date per le diverse fasi della campagna abbonamenti “al fine di evitare ulteriori disagi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunghe attese e disagi: parte a handicap la campagna abbonamenti

LeccePrima è in caricamento