Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità Casarano

“L’identità del territorio nell’arte e nella cultura” ospite nella chiesa di Casarano

L’iniziativa organizzata dall’associazione Archeocasarano si svolgerà in “Santa Maria della Croce”, nell’ambito delle giornate europee del patrimonio promosse in Italia dal Mistero della cultura, dal 24 al 28 settembre

CASARANO - “L’identità del territorio nell’arte e nella cultura” è il titolo della manifestazione che si svolgerà nella chiesa “Santa Maria della Croce” di Casarano dal 24 al 28 settembre nell’ambito delle giornate europee del patrimonio promosse in Italia dal Mistero della cultura.

L’iniziativa organizzata dall’associazione Archeocasarano in collaborazione con la Città di Casarano e l’associazione Presidi del Libro sarà caratterizzata da due eventi principali, e un’apertura straordinaria della chiesa con una serie di mostre, musica e presentazioni di libri.

Lo slogan è “Patrimonio culturale: Tutti inclusi!” è stato scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai paesi aderenti.

“L'evento che vi presentiamo in queste Giornate Europee del Patrimonio riassume in sé il significato della parola inclusione in ambito culturale. I monumenti infatti devono essere parte di un processo inclusivo che sia capace di armonizzare le visioni e le aspettative dei cittadini, essi devono ritrovare se stessi in uno spazio culturale riconoscendone quindi la propria identità. I valori identitari divengono quindi un fattore comune e condiviso e contribuiscono alla tutela e valorizzazione del luogo”, ha spiegato Alessandro De Marco, presidente di Archeocasarano, organizzazione di volontariato costituita da liberi cittadini con in comune la passione per i beni culturali. “Negli anni l'impegno profuso dall'associazione nel processo di gestione e valorizzazione della chiesa di Santa Maria della Croce è stato costante. Numerosi sono i traguardi raggiunti, solo per citarne alcuni ricordiamo l'emissione di un francobollo dedicato alla chiesa emesso dal MISE su proposta di Archeo Casarano. Due volumi di rilievo internazionale dedicati a Casaranello, e poi la collaborazione con istituti universitari italiani e stranieri quali l'Università di Kiel. Tra gli obiettivi più recenti vogliamo ricordare la pubblicazione di un articolo curato dal professore Danieli Francesco apparso sull'American Journal of Art and design.

Venerdi 24 Settembre dalle ore 19 all’interno della Chiesa, ci sarà la presentazione del libro della professoressa Cristina Martinelli dal titolo ”Il pitagorismo di Santa Maria della Croce”. Relatori saranno il Giovanni Giangreco, storico dell’arte e Roberto Muci, sociologo, Master in Consulenza Filosofica Università Pontificia "Regina Apostolorum" di Roma e presidente onorario dell’Unesco-Giurdignano. Coordinerà il filosofo e giornalista Alberto Nutricati.

Domenica 26 Settembre dalle ore 19 sempre all’interno della Chiesa sarà inaugurata la mostra dell’artista Marcello Malandugno dal titolo “Umane sacralità” a cura di Cinzia De Rocco e del critico d’arte Paolo Marzano e con l’intervento dell’iconologo Francesco Danieli. La mostra sarà visitabile fino al 28 Settembre dalle ore 18.30 alle 21.

Proseguendo sempre nella stessa serata del 26 Settembre, dalle ore 21, nello spazio antistante la chiesa si svolgerà la performance dal titolo “Il Santo” dell’artista Fabrizio Manco, che includerà movimenti coreografici su musiche della tradizione bizantina arcaica, del Duo Euterpe, Elisa Buffelli flauto traverso e Federica Cataldi arpa e che si concluderà all’interno della Chiesa.

A tutti gli eventi si accederà tramite prenotazione obbligatoria all’indirizzo e-mail archeocasarano@virgilio.com e con green-pass.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“L’identità del territorio nell’arte e nella cultura” ospite nella chiesa di Casarano

LeccePrima è in caricamento