menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posti letto occupati: in due settimane aumento del 16 percento

Da 1.422 a 1.701, molti ospedali nella regione sono in forte sofferenza. A Bari trasferito il primo paziente dal Policlinico al padiglione allestito presso la Fiera del Levante. L'ultimo bollettino riferisce di 34 decessi per complicanze

LECCE - In Puglia sono stati 715 i testi risultati positivi al Covid 19 su 4.707 registrati e 34 i decessi per complicanze da Covid. Di 69 unità l'incremento del numero dei ricoverati, per un totale di 1.701.

In due settimane sono 279 i posti letto in più occupati negli ospedali pugliesi da pazienti con infezione da nuovo coronavirus (al netto dei dimessi e dei deceduti). In alcune realtà la saturazione dei reparti è un dato oggettivo ed è notizia di oggi il primo trasferimento di un paziente dal Policlinico di Bari al padiglione Covid della Fiera del Levante: la struttura per le maxi emergenze, suddivisa in dieci moduli di degenza, ha 152 posti letto e consente la presa in carico di pazienti con quadri clinici diversi.

Con i dati odierni del bollettino epidemiologico, nella regione si segnala un impercettibile calo del numero dei casi attuali di Covid, oggi pari a 39.123 (19 in meno rispetto al dato precedente), ma la flessione è dovuta al fatto che la somma tra guariti e deceduti, pari a 734, supera appena il dato dei nuovi casi confermati, circa la metà della media del periodo in ragione del minor numero di tamponi processati (come avviene ogni fine settimana). L'incidenza di nuovi casi ogni 100mila abitanti in sette giorni è oggi di 254, al di sopra della soglia di 250 considerata condizione necessaria e sufficiente per l'istituzione della zona rossa. 

Per quanto riguarda la provincia di Lecce, sono 127 i nuovi positivi, dato che porta l'incidenza accumulata (cioè dall'inizio dell'epidemia) a 184 casi ogni diecimila abitanti (la media regionale è 413,7). Sono sette i decessi associati a residenti nel Salento.  Circa 100mila sono i pugliesi over 80 ad aver ricevuto la prima dose del vaccino (poche migliaia anche la seconda), mentre le somministrazioni al personale scolastico sfiorano le 80mila unità.

Leggi il bollettino del 15 marzo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento