rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Ore di forte apprensione / Mazzini / Viale Japigia

Una candela provoca un incendio in casa, intossicati un anziano e la sua badante

È successo a Lecce, fra via Lupiae e viale Japigia, intorno alle 21. I malcapitati sono stati trasportati in ospedale, a Gallipoli, in codice rosso. Intervento in massa di vigili del fuoco, polizia, carabinieri e 118

LECCE – S’è rischiata una tragedia, questa sera, a Lecce, quando all’improvviso è divampato un incendio in un appartamento che sorge al quarto piano di un condomio all’angolo fra viale Japigia e via Lupiae, da quest’ultimo lato praticamente di fronte al comando provinciale dei carabinieri. Il rogo è divampato intorno alle 21 circa e l’intervento di vigili del fuoco e forze dell’ordine è stato immediato. La zona in questione, infatti, è caratterizzata dalla presenza di ristoranti, pizzerie e bar, e, vista l’ora, in tanti erano presenti nelle vicinanze, hanno visto il fumo uscire all’improvviso dalle finestre e le fiamme avvolgere i tendaggi, e hanno contattato i numeri d'emergenza. 

In casa, in quel momento, c’erano il proprietario, un anziano di 85 anni, e la badante, una 45enne. E, stando ai primi riscontri, le fiamme sarebbero partite proprio dalla stanza della donna, forse a causa di una candela lasciata accesa. Probabile anche che si fosse assopita, non accorgendosi quindi subito del rogo, per smorzarlo prima che prendesse il sopravvento. Sta di fatto che, quando le fiamme hanno attecchito su tessuti infiammabili, lei e l’anziano non hanno potuto fare altro che uscire il prima possibile dall’appartamento.

L'incendio di viale Japigia

Nel frattempo, sono arrivati i vigili del fuoco, con una squadra dalla sede centrale, un supporto dotato di autobotte e un’autoscala. Fuori, invece, per agevolare l’intervento di spegnimento e i successivi sopralluoghi, sono stati chiusi per oltre un’ora alcuni tratti stradali. In viale Japigia, all’altezza dell’incrocio con via Benedetto Croce, un’auto della polizia ha bloccato il transito in direzione della sottovia, deviando il traffico verso via Cesare Battisti. In via Lupiae, invece, i carabinieri hanno fermato le auto all’altezza della svolta per via Padre Bonaventura da Lama.

Video | Il complesso intervento

Quando i vigili del fuoco sono entrati nell’appartamento, usando i respiratori, hanno localizzato l'incendio nel vano letto della donna, riuscendo a contenere rapidamente la situazione. E mentre alcuni di loro lavoravano per spegnere le fiamme, altri hanno messo al sicuro gli occupanti dell'appartamento, che sono stati affidati alle cure del personale del 118. I sanitari sono giunti con due ambulanze e hanno trasportato anziano e badate verso l’ospedale “Sacro Cuore di Gesù”, a Gallipoli, con codice rosso, a causa dell’intossicazione subita esalando i fumi. Entrambi, comunque, erano coscienti.

Sul posto è stato chiamato anche il tecnico comunale e la situazione è lentamente tornata alla normalità poco prima delle 23, con le ultime verifiche. L’appartamento colpito dalle fiamme è al momento inagibile, ma non vi sono rischi particolari per l’edificio. Tanta, però, la paura e particolare il fuoriprogramma per chi si trovava in zona. Decine di avventori di locali e di passanti si sono riversati in strada per capire cosa stesse accadendo e seguire l’evoluzione dell’intervento.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una candela provoca un incendio in casa, intossicati un anziano e la sua badante

LeccePrima è in caricamento