menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alenia, chiusa trattativa azienda-lavoratori

Interessati 10milia lavoratori e quattro regioni: Puglia (con lo stabilimento di Grottaglie), Campania, Lazio e Piemonte

Il 21 febbraio 2007, alle 08, dopo una giornata ed una nottata di trattativa è stata raggiunta l'intesa che rinnova il contratto integrativo aziendale per i dipendenti Alenia che sono circa 10mila dislocati in quattro stabilimenti delle regioni Piemonte, Lazio, Campania e Puglia.

La parte salariale riguarda l'aumento del premio di risultato di 1.700 euro all''anno diviso in due tranche e cioè: 50 per cento derivante dall'aumento di produttività e 50 per cento dai risultati di bilancio consolidamento di 600 euro all'anno del premio 2000-2005 sulla paga base e contingenza. Questo sta a significare che l'aumento della paga base e contingenza sarà pari a circa 50 euro mensili per il 2006 l'una tantum sarà definita durante la stesura dell''accordo, che sta avvenendo in queste ore.

Per la politica Industriale viene confermata la missione produttiva per ogni sito. E'' questo un risultato notevole per la difesa delle preesistenze industriali e per l'occupazione. Sono soprattutto i dipendenti del Mezzogiorno ad apprezzare questo risultato.

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, il rapporto tra dipendenti e percentuale di interinali viene fissato all''8 per cento, la quantità dei contratti che l''Alenia può accendere per i lavoratori interinali. Inoltre, vi è l''impegno dell''Alenia a costruire un bacino di personale che, allorquando deve assumere a tempo indeterminato, si rivolgerà a questo con un criterio già definito: anzianità di servizio.

In merito agli orari di lavoro, restano sia l''orario, sia i compiti attuali delle Rsu. Per i picchi lavorativi l''azienda ed il sindacato si confronteranno nei siti produttivi per assumere le decisioni più opportune. Per il lavoro- straordinario - strutturale si convocherà un incontro nazionale tra Alenia-organizzazioni sindacali ed Rsu, per una discussione approfondita e le conseguenti decisioni da prendere .


Sotto il profilo dell'indennità chilometrica, il rimborso, per ogni chilometro percorso dai dipendenti, per le missioni e le uscite per servizio passa dagli attuali 0,27 euro a 0,35 euro. Trasferte: vengono meglio regolamentate le trasferte per i dipendenti con l''innalzamento delle indennità. Il risultato è stato salutato con soddisfazione dai rappresentanti aziendali e del sindacato, anche perché qualche giorno fa si era vicini alla rottura ed invece, con la tornata di trattativa del 20 e 21 febbraio 2007, si è chiusa una difficile vertenza che, come detto è durata ben 14 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento