Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia

Viste specialistiche e farmaci: chi non deve pagare per motivi economici

La corsa agli sportelli per il rinnovo dell'esenzione dal ticket offre l'occasione di ricordare le categorie sociali che ne hanno diritto

LECCE – La corsa al rinnovo per l’esenzione del ticket per motivi economici è una buona occasione per ricordare quali sono i parametri di riferimento, evitando così che le code agli sportelli vengano allungate da pretese non legittime.

Chi ne ha diritto?

Hanno diritto all'esenzione dal pagamento del ticket, per motivi economici, gli assistiti di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (codice E01); i disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31€, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (codice E02). Gli assistiti con esenzione E02 non sono inseriti negli elenchi e devono autocertificare la condizione economica e lo stato di disoccupazione ogni anno.

Benficiari sono pure i titolari di pensione sociale e loro familiari a carico (codice E03); i titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (codice E04).

Hanno infine diritto gli assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo fino a 18.000,00  euro, incrementato di 1.000,00 euro per ogni figlio a carico (codice E94); gli assistiti di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo da 18.000,01 euro fino a 36.151,98 € (codice E95): gli assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo da 18.000,01 euro fino a 23.000,00 euro, incrementato di 1.000,00 euro per ogni figlio a carico (codice E96).

Per ulteriori informazioni, è possibile: chiamare il Call Center Sanitario (800.955.155); visitare il Portale Regionale della Salute www.sanita.puglia.it; rivolgersi agli sportelli del Distretto Socio Sanitario di appartenenza

Come funziona?

Ma come funziona il sistema? I cittadini che hanno diritto all’esenzione per motivi di reddito sono inseriti automaticamente negli elenchi degli esenti, che i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta ricevono direttamente dal sistema informativo Tessera Sanitaria (TS) del ministero dell’Economia e delle Finanze. Al momento della prescrizione il medico verifica telematicamente il diritto all’esenzione e riporta il relativo codice sulla ricetta.

Chi è in possesso di una tessera sanitaria con funzione anche di carta nazionale dei servizi (TS-CNS) attiva può autocertificare online. Tutte le autocertificazioni sono registrate telematicamente e soggette a successiva verifica da parte del sistema Tessera Sanitaria.

Le esenzioni per motivi diversi dal reddito (patologia, invalidità, ecc.) continuano ad essere valide, per cui si può continuare ad usufruirne senza nessun adempimento aggiuntivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viste specialistiche e farmaci: chi non deve pagare per motivi economici

LeccePrima è in caricamento