Lizzanello per tre giorni capitale della matematica

La città che ha dato i natali ad Ennio De Giorgi organizza dal 1° al 3 settembre, con la Normale di Pisa, un convegno di portata internazionale. Il tema: "Rendere l'algebra un accessibile a tutti"

matematica
Lizzanello, per tre giorni, sarà la capitale internazionale dell'algebra. Un caso? Per le scienze matematiche non esistono i casi: tutto è calcolato. E infatti Lizzanello non è un paese pescato… a caso dagli illustri cervelli dell'algebra, ma quello che ha dato i natali a Ennio De Giorgi, il grande matematico che, non ancora trentenne, aveva risolto il diciannovesimo problema di Hilbert, uno scoglio davanti al quale, per oltre mezzo secolo, tanti altri matematici avevano fallito. Questo risultato oggi viene comunemente chiamato Teorema di De Giorgi - Nash, perché fu dimostrato contemporaneamente da John Nash, futuro premio Nobel per l'economia (e soggetto di un famoso film "A beautiful mind" interpretato da Russel Crowe). Il grande pregio di De Giorgi? Fra i tanti, quello di sforzarsi a rendere accessibili a tutti concetti matematici difficili e complicati.

Dunque, da domani, e fino al 3 settembre, si terrà a Lizzanello e Merine il convegno "Mathematical Lectures at Lizzanello"organizzato dal "Centro di ricerca matematica Ennio De Giorgi" della Scuola normale superiore di Pisa. E' prevista la partecipazione di professori di fama internazionale. Spiega il sindaco Costantino Giovannico: "E' un modo per rendere onore alla memoria di Ennio De Giorgi. Il comune di Lizzanello ha da tempo avviato una collaborazione con il "Centro di ricerca matematica Ennio De Giorgi" della Scuola Normale di Pisa. Con notevoli sacrifici è stata istituita una borsa di studio di 25mila euro l'anno destinata a giovani ricercatori provenienti da tutto il mondo presso la Scuola normale superiore di Pisa. Dal 2004 infatti è operativa in virtù di una convenzione sottoscritta il 14 febbraio 2004 con il "Centro di ricerca matematica Ennio De Giorgi" una "Junior visiting position Lizzanello" allo scopo di incentivare la cultura scientifica, di favorire le migliori intelligenze, di frenare la fuga di cervelli incoraggiando il ritorno dei nostri ricercatori. Nelle ultime edizioni la Scuola superiore ha assegnato tale riconoscimento a due salentini, uno di Galatina e l'altro di Acaja di Vernole, selezionandoli tra aspiranti borsisti iscrittisi da tutto il mondo dando così lustro ed importanza all'impegno forte di un piccolo Comune che ha deciso di svolgere un compito che sebbene arduo è sicuramente coronato da successi e soddisfazioni".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due salentini che hanno ottenuto il riconoscimento sono Pierluigi Tempesta (nel 2006), ordinario dell'Università di Trieste, e, quest'anno, Giovanni De Matteis, ricercatore del Dipartimento di matematica dell'Università di Stratchclyde in Scozia. "Due studiosi, due "cervelli" salentini, che meritano certamente di potenziare quelle conoscenze un domani pronte ad essere restituite al nostro territorio". Continua il sindaco: "In questo modo l'amministrazione Comunale di Lizzanello ha raccolto l'allarme del ministro Fioroni e vuole impegnarsi a rendere "bella e interessante" la matematica vista non come disciplina riservata a pochi, ma come strumento aperto alla conoscenza di tutti. In questa precisa e chiara scelta amministrativa si è ritenuto di approvare un importantissimo progetto denominato "festa della matematica" con il quale dare impulso alla comprensione della disciplina mirando a far divenire la nostra provincia e le sue realtà locali mete di simposi, incontri di studio e momenti di confronto tra le massime personalità mondiali nel campo della matematica e a stimolare l'iscrizione agli studi universitari di indirizzo scientifico anche ricorrendo ad azioni concrete che impegnino le risorse del Comune. Le azioni concrete si devono tradurre però in interventi ben definiti e chiari come la concessione di un bonus di almeno 500 euro pro-capite da destinare agli studenti che avranno conseguito la maturità con il miglior punteggio".

Il programma del convegno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento