Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

"Salento d'Amare, presto agenzia a capitale pubblico"

L'idea è stata presentata ieri alla Bit di Milano dall'assessore al Marketing territoriale Maria Rosaria Manieri. Obiettivo del marchio d'area: "Arrivare a 200 aziende concessionarie nel 2008"

Prodotti Salento d'Amare.-4

"Obiettivo: la costituzione di un'Agenzia Salento d'amare a capitale pubblico nella fase di start - up con la possibilità di aprirla alla partecipazione dei privati, che avrà un ruolo attivo di animatore e di propulsore dei processi di sviluppo turistico, di regia e di coordinamento delle iniziative attivate assicurando al contempo il confronto costante con le parti economiche, sociali e istituzionali". L'idea che nasce in seno alla Bit di Milano e che accompagnerà i prossimi passi del marchio Salento d'amare è stata espressa dall'assessore provinciale al Turismo e al Marketing territoriale Maria Rosaria Manieri.

Nel pomeriggio di ieri, nell'area eventi della Regione Puglia, è stato presentato alla stampa nazionale e agli espositori presenti alla fiera internazionale del turismo di Milano, il Marchio d'area "Salento d'amare". E' il marchio d'area collettivo, registrato a livello comunitario, che identifica i prodotti e i servizi dell'agroalimentare tipico, dell'artigianato, della ricettività e del turismo in genere che operano sul territorio salentino. Il progetto, varato dalla Provincia di Lecce, insieme a Italia Lavoro, ha visto fino ad oggi l'adesione di 148 aziende salentine, che hanno quindi scelto di caratterizzare i loro prodotti e servizi col marchio "Salento d'amare".

Alla conferenza, oltre all'assessore manieri, Manieri, hanno partecipato il responsabile del progetto per Italia Lavoro Domenico Bova, il consigliere nazionale Enit Flavio Fasano e il dirigente provinciale del Servizio Turismo Antonio Rizzo. "Quello che abbiamo presentato non è l'ennesimo "bollino" e non è neppure la "pubblicità" del Marchio Salento d'Amare sul quale la Provincia di Lecce ha investito negli ultimi dieci anni, tant'è che esso è il marchio più noto e maggiormente identificativo del territorio salentino", ha spiegato l'assessore Manieri. "Il Marchio Salento d'Amare è un progetto d'innovazione nella comunicazione e nella promozione. Esso è lo strumento con cui la Provincia di Lecce ha avviato una vera e propria politica di marca. Attraverso il brand Salento d'Amare, si comunicano i valori, le emozioni, la cultura, le caratteristiche dell'offerta che il Salento, questo lembo della Puglia dominato dal mare, dagli ulivi, dal barocco dalla musica della taranta, terra antica da sempre crocevia di culture e di tradizioni popolari, con un notevole patrimonio di prodotti tipici, è in grado di costruire e di proporre ai turisti".

Se attualmente sono 149 sono le aziende raccolte attorno al marchio, "pensiamo di arrivare a 200 aziende concessionarie nel 2008. Obiettivo è la costituzione di un'Agenzia Salento d'Amare a capitale pubblico nella fase di start - up con la possibilità di aprirla alla partecipazione dei privati; un organismo di gestione snello e funzionale. L'agenzia avrà come oggetto: la valorizzazione, la promozione, la gestione e la commercializzazione del "Marchio Salento D'Amare" anche attraverso l'organizzazione di eventi a livello locale e nazionale e di manifestazioni promozionali e commerciali; la predisposizione e l'attivazione di una piattaforma informatica per il commercio elettronico e lo svolgimento di qualsiasi attività funzionale alla commercializzazione dei prodotti contrassegnati dal marchio".

Nel corso dell'incontro sono stati, inoltre, offerti al folto pubblico presente alcuni dei prodotti marchiati "Salento d'Amare". Infine, nello spazio espositivo, un apposito corner è stato riservato, e continuerà ad esporre fino a domenica, al marchio e ai prodotti "Salento d'amare": cinque desk espositivi dove è possibile acquisire materiale illustrativo delle aziende e informazioni specifiche sulle produzioni e sulle rispettive aree di provenienza, sulle strutture e sui servizi turistici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Salento d'Amare, presto agenzia a capitale pubblico"

LeccePrima è in caricamento