rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Economia

Inps Servizi, giovedì sciopero nazionale del personale del contact center

A Lecce il presidio si terrà in viale Marche, davanti alla sede dell’Inps, dalle 9 alle 12

LECCE – Anche i lavoratori di Lecce aderiscono allo sciopero nazionale. Giovedì 25 maggio, gli operatori del Contact center multicanale (Ccm) di Inps Servizi incroceranno le braccia. Le segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil avevano già comunicato la decisione alla fine di aprile.

“Il tempo dell’attesa è finito, ora è il momento dell’azione”, dicono i segretari generali territoriali delle tre sigle sindacali, Monia Rosato (Slc), Ahise Tarantino (Fistel) e Massimo Passabì (Uilcom). “Lavoratrici e lavoratori del Contact Center hanno diritto di veder riconosciute le loro rivendicazioni economiche e normative, di vedere finalmente migliorare la qualità della loro vita lavorativa e di veder crescere le loro conoscenze e professionalità”.

La vertenza coinvolge tremila e 100 lavoratrici e lavoratori a livello nazionale e ben 300 nel solo polo di Lecce. “È ora che Inps e Inps Servizi diano risposte serie ed esaustive alla nostra piattaforma rivendicativa e che dimostrino una volte per tutte di credere fermamente, e quindi di investire, nel progetto di internalizzazione del Contact Center”, proseguono i sindacalisti. Lo sciopero arriva dopo 6 mesi dall’internalizzazione del servizio, un’operazione che ha consentito una “reale” stabilizzazione dei lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inps Servizi, giovedì sciopero nazionale del personale del contact center

LeccePrima è in caricamento