rotate-mobile
Eventi Collepasso

“Cuochi pentole e fornelli” in scena a Collepasso

Domani, lunedì 17 luglio, lo spettacolo della compagnia Ventinovenove per Crita - Festival delle arti

COLLEPASSO - In scena a Collepasso, lunedì 17 luglio, “Cuochi pentole e fornelli”, la nuova produzione della compagnia Ventinovenove per “Crita – Festival delle arti” rassegna itinerante dedicata al teatro, alla musica e alla danza

Proseguono gli appuntamenti della sesta edizione, con la direzione artistica di Gabriele Polimeno e Mary Negro che firmano la regia del nuovo spettacolo “Cuochi pentole e fornelli”, pensato per i più piccoli, in scena lunedì 17 luglio, alle 21, al Palazzo Baronale di Collepasso (ingresso 5 euro). Prima dello spettacolo, alle 19 è in programma il laboratorio artistico di decorazione della ceramica, in collaborazione con i Fratelli Colì, sul tema del cibo aperto a grandi e piccini (partecipazione al laboratorio 5 euro)

Lo spettacolo racconta la storia di una regina che ha al suo servizio la miglior chef del regno: le prepara tante prelibatezze, ogni giorno dell’anno una ricetta diversa dall’altra. Ma che succede se la perde? Alla regina non resta che affidarsi all’idea del sui fidato consigliere e indice una gara di cuochi provenienti da tutte le parti del mondo, ognuno con la propria personalità e un asso nella manica. Riusciranno a trovare chi sostituirà l’amata e perduta chef? “Cuochi pentole e fornelli” è un pretesto per narrare il cibo, quello della dieta mediterranea, del mangiare sano oppure no, il tutto condito da esilaranti battute e colpi di scena.

Il festival prosegue per tutta l’estate e farà tappa anche a Cutrofiano, Cursi, Erchie, Galatone e Specchia. Tanti gli ospiti che si alterneranno sui palcoscenici allestiti nei comuni della provincia di Lecce Mario Perrotta, Antonello Taurino, Luciano Trombetta, Sara Bevilacqua, Miro Durante, Giorgio Distante e altri. Tra i temi trattati relazioni familiari e identità mentre il claim che accompagna il cartellone di quest’anno è “Per Grazia Ricevuta”, che spiegano così gli organizzatori: “Siamo giunti alla sesta edizione della rassegna senza mai fermarci, nemmeno negli anni difficili della pandemia. In qualche modo ci sentiamo miracolati nonostante le incertezze e le difficoltà oggettive. Così abbiamo fatto voto: di conservare la bellezza, la grazia della gioia dell'incontro attorno al fuoco dell'arte”. Un ex voto, simbolo dell’edizione 2023, realizzato da Laboarti di Cutrofiano verrà consegnato in regalo a tutti gli ospiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Cuochi pentole e fornelli” in scena a Collepasso

LeccePrima è in caricamento