rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
La seconda edizione / Otranto

Torna il festival dedicato a Maria Corti: scuole coinvolte nel progetto

La rassegna si terrà il 26 e il 27 maggio a Otranto con una prima giornata dedicata al tema dei “Maestri”, con un secondo appuntamento che si occuperà della geografia dei luoghi

OTRANTO - Il Comune di Otranto, la Fondazione “Maria Corti” dell’Università di Pavia e Otranto Culture Aps, presentano il Festival Maria Corti 2023, la prima manifestazione letteraria intitolata a una delle intellettuali più poliedriche del Novecento, “l’ultima signora delle lettere italiane”, disse di lei Umberto Eco.

La rassegna si terrà il 26 e 27 maggio a Otranto. La prima giornata sarà dedicata agli incontri con i relatori e le relatrici che si confronteranno sul tema portante di questa seconda edizione, dedicata a “I Maestri”. Sabato 27 sarà dedicato invece alla geografia dei luoghi, con il tour letterario e storico nei luoghi della felicità mentale di Maria Corti e altre interessanti attività ispirate alle sue opere.

Ideato dalla giornalista Paola Moscardino, che ne cura la direzione artistica, il Festival è nato lo scorso anno nel ventennale della morte di Maria Corti, e a sessant’anni dalla pubblicazione de L’Ora di tutti, il romanzo che racconta la presa di Otranto da parte dei turchi, la sua opera letteraria più famosa.

La novità di quest’anno è il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado, dall’Università del Salento, ai Licei, fino ad alcune classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Uggiano La Chiesa “Karol Wojtyla”.

Una presenza attiva dei ragazzi nelle attività legate al Festival al fine di avvicinarli a questa straordinaria figura e alla sua produzione letteraria, con particolare attenzione a quella legata al nostro territorio, nella convinzione che le nuove generazioni abbiano un ruolo centrale nel panorama culturale presente e futuro e che, grazie alla loro creatività e allo sguardo fresco che le contraddistingue, possano far emergere nuovi spunti e chiavi di lettura alternativi, capaci di valorizzare ulteriormente Maria Corti e le sue opere.

Questa mattina, nel nuovissimo teatro dell’Istituto Comprensivo “Karol Wojtyla” di Uggiano La Chiesa, si è svolta la prima attività nelle scuole, L’Ora di Maria Corti, coordinata dalla direttrice artistica, alla quale hanno partecipato gli studenti di tutte le terze medie dell’Istituto (Uggiano, Otranto e Giurdignano) e con i saluti del commissario straordinario, Vincenza Filippi, e del dirigente scolastico, Pietro Vincenzo Gallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il festival dedicato a Maria Corti: scuole coinvolte nel progetto

LeccePrima è in caricamento