Mercoledì, 23 Giugno 2021
Eventi

Il torpore della provincia nel romanzo di formazione di un futuro ingegnere

L’esordio letterario di un 31enne salentino, ex consigliere comunale in un piccolo centro e studente dell’ateneo leccese. Le prime delusioni e i grandi slanci

La copertina del volume.

LECCE – Un romanzo di formazione che raccoglie tutte le vicende, le iniziazioni in un piccolo centro tra Lecce e Brindisi. “Caffè in ghiaccio”, questo il nome del romanzo scritto da Andrea Bracciale, futuro ingegnere ed ex consigliere comunale, edito da Calibano Editore.

Sarà presentato alle 18,30 di venerdì 25 gennaio, in città, presso la Libreria Feltrinelli. Il protagonista è il giovane Luca, poco più che ventenne, il quale si vede crollare la piccola realtà ovattata che ha sempre avuto attorno a sé. L'università, gli amici di sempre, l'impegno politico svaniranno con la fine del suo grande, sofferto amore. Ripercorrerà ciò che è stato attraverso nuove esperienze che, con il tempo, lo porteranno fuori dal torpore adolescenziale.

Bracciale, 31enne, è uno dei cofondatori di Agorà, un’associazione di promozione sociale attiva nel Nord Salento già da tre anni che riunisce con continuità numerosi giovani e si occupa di eventi culturali, di solidarietà, di promozione territoriale e altro ancora. Ha svolto in passato il ruolo di consigliere comunale presso il Comune di San Pietro Vernotico e lavora nel settore aeronautico. Questo, per lui, è l’esordio letterario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il torpore della provincia nel romanzo di formazione di un futuro ingegnere

LeccePrima è in caricamento