Eventi

Contro l'omofobia, per il rispetto delle differenze. Una giornata di dibattiti con gli esperti

Venerdì 15 maggio quinta edizione di "Liberiamo le differenze" a cura di Agedo, associazione che riunisce genitori, parenti e amici di persone omosessuali. In mattinata incontro al liceo Banzi-Bazoli, quindi nel pomeriggio sessione all'Open Space

Un'immagine del Puglia Pride, giugno 2014.

LECCE – Contro il pregiudizio, insidioso e strisciante, nei confronti dell’orientamento sessuale non bisogna mai abbassare la guardia. Per questo Agedo Lecce ha organizzato per venerdì 15 maggio la quinta edizione di “Liberiamo le differenze”. Genitori, parenti e amici di persone omosessuali – riuniti in associazione – sono da anni impegnati nella promozione della cultura del rispetto e della valorizzazione delle differenze. L’azione di sensibilizzazione vuole contrastare l’omofobia e le conseguenze che essa innesca a livello personale e familiare, ma anche sociale e lavorativo.

La giornata si articolerà in due fasi: al mattino l’appuntamento è al liceo scientifico Banzi Bazoli, a Lecce, dalle 9 alle 12 per un dibattito con docenti e alunni. Presenti Luigi Frigoli  (coordinatore Usp), Antonella Manca (dirigente della scuola), GianFranca Saracino (Agedo Lecce). Fra i relatori, lo psicologo Luigi Palma, già presidente Ordine nazionale psicologi, Giuseppina Ladelfa (Famiglie Arcobaleno) e Susanna Lollini (rete Lenford per le famiglie). La regista e giornalista di Rai Educational, Djamila Borra, introdurrà la proiezione del cortometraggio “Liberiamo le differenze” , creato partendo dal soggetto scritto dagli alunni del liceo artistico Ciardo - Pellegrino.

Nel pomeriggio, dalle 17.30 alle 20, le attività si spostano all’Open Space di Palazzo Carafa. Fra i relatori, Giuseppina Ladelfa (presidente Associazione Famiglie Arcobaleno), l’avvocato Susanna Lollini (rete Lenford per le famiglie) e  Alessandro Taurino (docente di Psicologia Clinica all'Università Aldo Moro di Bari). In serata, dopo il dibattito, nuova proiezione del cortometraggio. Entrambi gli incontri saranno moderati da Valentina Valente, responsabile promozione e ricerca del CSV Salento. 

“L'evento di quest'anno è particolarmente importante e ricco di novità – ha spiegato Gianfranca Saracino, presidente di Agedo Lecce -. Innanzitutto il tema: si parlerà di famiglie. Le famiglie arcobaleno sono tante, lo dimostra la recente manifestazione di Napoli realizzata la prima domenica di maggio, una manifestazione molto partecipata. Non si può non tener conto di questa realtà, farlo non solo è segno di ignoranza ma ormai, possiamo dirlo, di inciviltà. Invito davvero tutti a partecipare, il nostro Paese è ancora molto indietro su queste tematiche, occorre lavorare moltissimo per coinvolgere tutti e raggiungere il risultato di una società più civile e attenta alla realtà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro l'omofobia, per il rispetto delle differenze. Una giornata di dibattiti con gli esperti

LeccePrima è in caricamento