Eventi

Miami Piano Festival, via alla quinta giornata

Domani, alle 19, nell'Auditorium del Museo Castromediano, un forum sul futuro della musica. Alle 21, presso il teatro Paisiello, il pianista serbo Micha Dacic

miamipianofest

Domani, alle 19, nell'Auditorium del Museo Castromediano, si terrà la quinta giornata del Miami International Piano Festival, un forum sul futuro delle carriere concertistiche in America e in Europa. Il forum si prefigura come una riflessione a più voci su dove sta andando il mondo della musica classica, che parte dall'analisi delle somiglianze e delle differenze fra ciò che succede nel Vecchio e nel Nuovo Continente.

All'incontro parteciperanno Giselle Brodsky, presidente della "Patrons of Exceptional Artists" e direttore artistico dell'edizione americana del Miami International Piano Festival, William Noll, direttore d'orchestra, Nicola Sbisà, critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno, Rino Carrieri, direttore della Fondazione "Paolo Grassi" che organizza il Festival della Valle d'Itria, e Paolo Ruta, vicepresidente della Onlus Amici della Musica "A. Speranza" di Taranto.

Alle 21,30, presso il Teatro Paisiello, si potrà assistere al recital di Micha Dacic, pianista serbo già noto al pubblico leccese del Festival di Miami per aver tenuto un concerto anche nell'edizione 2005. Dacic, virtuoso che è stato definito "dalle dita allenate e dalla personalità da rock-star", dopo essersi esibito al Martha Argerich Project Festival a Lugano in Svizzera nel 2003, ha tenuto il suo debutto americano nelle Discovery Series del sesto Miami International Piano Festival. Nato nel 1978 nell'Ex-Jugoslavia, in una famiglia con una lunga tradizione musicale, Dacic si è imposto all'attenzione del pubblico per la prima volta a 11 anni quando si è esibito con l'orchestra locale della sua città natale.


Successivamente, è entrato a far parte della classe di Kemal Gekic all'Università di Novi Sad in Jugoslavia, dove ha ricevuto la sua educazione musicale di base. Nel 1998, su invito di Lazar Barman, si è immatricolato nella prestigiosa scuola pianistica ad Imola, dove ha studiato con Barman per oltre 5 anni. Dacic, beneficiario dei supporti da parte dei "Patrons of Exceptional Artists", si è laureato nel 2006 all'Università di Miami, dove ha proseguito i suoi studi pianistici con Frank Cooper. Ha perseguito un master in musica con Kemal Gekic alla Florida International University.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miami Piano Festival, via alla quinta giornata

LeccePrima è in caricamento