Lunedì, 27 Settembre 2021
Eventi

“Lascia stare la gallina”, il lato oscuro e disilluso del Salento nel pomeriggio in libreria

Sarà presentato nel pomeriggio il libro di Daniele Rielli, blogger e giornalista. Quasi 700 pagine di una fitta e intricata storia che si svolge nel Salento nel giro di un mese, nell'estate del 2011. Romanzo sul potere, sul bene e sul male che si intrecciano e si confondono tra digressioni e storia locale

LECCE  - Un pericoloso slalom di quasi 700 pagine tra ciò che il Salento offre e quello che poi è pronto a toglierti. “Lascia stare la gallina” è un romanzo anti-cartolina, edito da Bompiani, scritto da Daniele Rielli, blogger e giornalista che scrive per importanti testate nazionali tra cui “Il venerdì di Repubblica” e “Internazionale”.

Rielli ha ambientato il susseguirsi di vicende umane a sud, dove Salvatore Petrachi, ex agente della squadra mobile, si ritrova coinvolto in turbinio di giochi di potere perpetrati e subiti. Sullo sfondo, i traffici di droga nel Canale d’Otranto, i giri di prostituzione e diversi omicidi. Tutti legati da un filo in titanio.

Un groviglio inestricabile di tante umanità che toccano il fondo e, spesso, non si rialzano neppure. Restando nell’abisso dell’inesorabilità. Nella giostra delle umerose le citazioni e i flash back sul passato locale, Rielli ha confezionato con ironia e sarcasmo persino i passaggi più dolorosi di questa terra. Un libro totem che ogni salentino dovrebbe leggere. Sarà presentato nel pomeriggio ai lettori, presso la libreria “Feltrinelli” di Lecce. Al termine dell’incontro, ci sarà la possibilità di discuterne con l’autore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Lascia stare la gallina”, il lato oscuro e disilluso del Salento nel pomeriggio in libreria

LeccePrima è in caricamento