Eventi

Gli istituti leccesi vanno a teatro: studenti sul palco per sfidare il bullismo

Si conclude con tre laboratori il progetto promosso dal Dipartimento della gioventù della presidenza del Consiglio dei ministri. Anche la Provincia di Lecce tra le 12 selezionate in Italia: gli studenti sul palco per combattere il fenemone diffudo tra gli adolescenti

Un'immagine del laboratorio teatrale.

LECCE – “Né Bulli Nè pupe” volge al termine. Il progetto “No bulls be friends” realizzato dall’Unione della Province italiane e dal Dipartimento della gioventù della presidenza del Consiglio dei ministri è terminato a conclusione anche nel Salento. Attraverso un laboratorio teatrale, la Provincia di Lecce, selezionata fra le 12 proposte ritenute idonee a livello nazionale, ha sollecitato una riflessione approfondita sul tema del bullismo. Con Palazzo dei Celestini hanno collaborato il teatro Koreja, EspeérO (SpinOff dell’Università del Salento), e gli istituti superiori della città “Deledda”, “Columella” e “Banzi”.

Tre sono le finali di laboratorio aperte al pubblico e realizzate dagli operatori di Koreja con gli studenti dei singoli istituti, che si svolgeranno nella sede dei Cantieri teatrali a Lecce. L’iniziativa si è posta come obiettivo quello di promuovere la cultura del rispetto e dell’accettazione di sé e dell’altro attraverso l’arte teatrale, stimolando la creatività dei giovani, la loro  capacità di comunicare e favorire l’aggregazione nel rispetto dei principi di uguaglianza e fratellanza.

Alla base del progetto, la necessità segnalata dai responsabili dell’ordine pubblico della Provincia di Lecce di interventi interdisciplinari di sensibilizzazione dei ragazzi alle problematiche in questione e di sostegno alla genitorialità, attraverso modalità partecipative e linguaggi adeguati che superino il tradizionale approccio comunicativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli istituti leccesi vanno a teatro: studenti sul palco per sfidare il bullismo

LeccePrima è in caricamento