rotate-mobile
Per le vie di Lecce

Mobilità sostenibile, una settimana di iniziative sul tema del risparmio energetico

Dibattiti, un tour di scoperta della bicipolitana in via di realizzazione, pedalate collettive e momenti di sensibilizzazione. Il sindaco Salvemini: "Città in trasformazione che sfida alcune questioni storiche"

LECCE – Lecce è fra le circa mille e 700 città europee che, al momento, hanno aderito alla European mobility week 2023, promossa dalla Commissione Europea per sensibilizzare i cittadini verso stili di mobilità sostenibili e le iniziative collegate, che si spalmeranno nel corso di una settimana, sono state presentate questa mattina presso l’open space di Palazzo Carafa, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis e i rappresentanti delle associazioni e dei movimenti che hanno collaborato all’organizzazione (qui il programma completo).

Dibattiti e promozione della mobilità sostenibile, un tour di scoperta della bicipolitana in via di realizzazione a Lecce, pedalate collettive e momenti di sensibilizzazione al rispetto del codice della strada, con il video realizzato dal Comune insieme a The Lesionati, sono fra le varie iniziative promosse, a partire da giovedì 14 settembre. E nel pomeriggio di sabato 16 settembre, è previsto anche un momento di riflessione sul tema della “città 30”, con ospiti nazionali, amministratori e animatori delle associazioni che lavorano nel campo della mobilità sostenibile.

Il tema principale di quest’anno, per la Settimana europea della mobilità sostenibile è il “risparmio energetico”. Perché l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata, come il trasporto pubblico, la bicicletta, la mobilità in sharing, comporta ricadute positive sulla sostenibilità dei consumi e riduce l’utilizzo di carburanti derivati da fonti fossili.  

Mobilità, le nuove sfide per Lecce

“Sul tema della mobilità, Lecce è una città in trasformazione che sfida alcune questioni storiche”, ha ricordato il sindaco Salvemini. “Un tasso di motorizzazione superiore alla media nazionale, 708 auto per mille abitanti contro una media di 675; i 108mila trasferimenti in entrata dalla provincia, 51mila nella fascia mattutina, che la città deve reggere ogni giorno, il 78 per cento dei quali avviene con l’automobile e solo il 3 per cento con i mezzi pubblici; la presenza al momento di una sola area a parcheggio fuori strada, il Parkejoo di viale De Pietro, e la conseguente necessità di sostenere tutta la domanda di parcheggio in centro ricorrendo a soli 7mila stalli, metà dei quali vengono utilizzati dai residenti. Queste sono alcune delle questioni che ci sfidano, per affrontarle abbiamo compiuto scelte strategiche”.

“Ne ricordo alcune – ha aggiunto il primo cittadino –: il potenziamento delle aree di sosta fuori strada, con lo sblocco del cantiere dell’ex Massa, dove sorgerà in centro un nuovo parcheggio interrato da circa 500 posti auto su tre livelli, e con il finanziamento e la prossima realizzazione dell’hub dell’intermodalità che garantirà altri mille parcheggi interrati al foro boario”.

Sul piano del trasporto pubblico, Salvemini ha ricordato anche che “abbiamo reso Sgm pubblica, acquisendo il 49 per cento delle quote dei soci privati nonostante ci trovassimo dentro una manovra di riequilibrio. Grazie a questo faticosissimo passaggio, il nuovo piano di esercizio – ha assicurato – garantirà un milione di chilometri di servizi minimi in più, finanziati dalla Regione, con più corse e migliori frequenze. Attendiamo l’approvazione del Piano economico finanziario dall’Autorità regionale dei trasporti e poi il nuovo esercizio sarà avviato”.

“Nel frattempo – ha proseguito Salvemini –, il riassetto delle linee che è già avvenuto ha garantito un aumento del 48 per cento dei passeggeri nei primi otto mesi dell’anno, con numeri superiori al pre-pandemia. Chi dice che sui bus a Lecce non sale nessuno, probabilmente non sa che nel mese di giugno abbiamo registrato 128mila passeggeri, a luglio ne abbiamo registrati 132mila, nell’esercizio invernale raggiungiamo picchi di 5mila passeggeri al giorno. Questi sono i numeri che abbiamo l’obiettivo di aumentare ancora insieme a Sgm. Da quale anno a Lecce i cittadini che partecipano a grandi manifestazioni possono contare sull’alternativa di trasporto pubblico: Sant’Oronzo, i cui numeri sono stati diffusi recentemente, Stadio in Bus, Alba Locomotive. Durante i mesi estivi il servizio copre orari notturni da e per le marine”.

Il tema della rete ciclabile

Sulla questione della rete ciclabile, il sindaco ha poi voluto rimarcare il fatto che si tratta di “un tema sensibile in tutte le città italiane che in questi anni, come noi e prima di noi, hanno realizzato queste infrastrutture. Sulle quali i momenti di confronto o distonia con una parte della cittadinanza sono normali, fanno parte di un processo di sensibilizzazione che occorre affrontare se si vuole entrare nel futuro. Dal 2018 ad oggi abbiamo realizzato, seguendo un progetto complessivo di rete, circa 12 chilometri e mezzo di infrastruttura e abbiamo già in cantiere o finanziati altri 19 chilometri che saranno realizzati nei prossimi anni. È un altro segno della città in trasformazione”.

In conclusione: “Il nostro compito di amministratori è realizzare, secondo un disegno razionale, le condizioni di contesto che consentano ai leccesi di scegliere mezzi alternativi all’auto nel momento in cui si muovono in città”.

fancy woman bike ride 2021

Ha preso poi parola l’assessore De Matteis, che ha ricordato il fatto che la Settimana europea della mobilità è per l'amministrazione comunale il saggio di inizio anno. “A settembre, il mese dei buoni propositi, noi continuiamo ad alimentare il dibattito sui temi della mobilità sostenibile. Tante le iniziative organizzate e promosse in collaborazione con le associazioni che ringraziamo per l’impegno quotidiano, tanti momenti di incontro e approfondimento sulla sicurezza stradale e anche sul risparmio energetico, tema centrale della settimana europea, che mai come quest'anno è coerente con il percorso da noi intrapreso”.

“L’amministrazione comunale – ha concluso l’assessore – sta puntando sulla mobilità condivisa, sul trasporto pubblico, sui mezzi in sharing, micromobilità elettrica e infrastrutture di ciclabilità per garantire sicurezza agli utenti deboli come previsto dal codice della strada”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile, una settimana di iniziative sul tema del risparmio energetico

LeccePrima è in caricamento