rotate-mobile
Salute

Un solo medico di turno nel pronto soccorso: la Cgil chiede risposte urgenti

L’episodio risalirebbe allo scorso 9 aprile. Una situazione, a detta del sindacato, di forte “precarietà per l’esito clinico dei pazienti e per lo stress psico-fisico di tutto il personale medico e di comparto”

LECCE – Un solo medico lasciato da solo di turno al pronto soccorso, lo scorso 9 aprile, nell’ospedale di Copertino. La Funzione pubblica di Cgil Lecce scrive al direttore generale della Asl, allo Spesal area Nord e al dirigente medico della struttura copertinese per denunciare l’accaduto.

“In quel turno si è assistito all’ennesima aggressione verbale, da parte di pazienti stanchi di ore di attesa in barelle vetuste o addirittura all’interno di auto ambulanze”, scrive Floriano Polimeno, segretario di Fp Cgil.  

Un episodio che a suo dire non rappresenterebbe un caso sporadico, ma “una costante e ripetuta battaglia quotidiana che deve affrontare tutto il personale a dover gestire per ore, se non addirittura per giorni, pazienti in attesa di posto letto per ricovero”. Per questo dal sindacato chiedono un intervento urgente e un incontro coi vertici sanitari, preoccupati per una eventuale emergenza estiva.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un solo medico di turno nel pronto soccorso: la Cgil chiede risposte urgenti

LeccePrima è in caricamento