Domenica, 20 Giugno 2021
social

“Il mio diario 2021-2022”, l’agenda scolastica della Polizia di Stato

All’ottava edizione del progetto di educazione alla legalità agli studenti delle classi quarte della scuola primaria hanno aderito gli istituti di Carmiano, Alliste, Copertino, Surbo e Calimera

L’anno scolastico sta per concludersi ma la Polizia di Stato pensa già al prossimo. Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stata presentata l’ottava edizione del progetto di educazione alla legalità “Il mio diario”, l’agenda scolastica dedicata agli studenti delle classi quarte della scuola primaria e a cui, per la provincia di Lecce hanno aderito gli istituti comprensivi di Carmiano, “Giuseppe Zimbalo”, l’ “Italo Calvino” di Alliste, “San Giuseppe da Copertino” di Copertino, il circolo didattico "Vincenzo Ampolo" di Surbo e l’istituto comprensivo di Calimera.

L’evento si è svolto a Roma, nella scuola intitolata a Geronimo Stilton, il topo investigatore protagonista dell’agenda insieme ai supereroi a fumetti Vis e Musa; alla presentazione hanno partecipato il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e il capo della Polizia Lamberto Giannini.

Durante la presentazione, il capo della Polizia Lamberto Giannini ha illustrato il progetto e rivolgendosi soprattutto ai bambini ha detto "So che per voi il diario è molto importante lo è stato anche per me. Deve essere utile e anche bello e con spazi dove poter scrivere i propri pensieri e poter esprimere le idee, quello che si pensa. I protagonisti, i super eroi della legalità vi accompagneranno in questo viaggio a fianco della Polizia di Stato. Cari bambini anche voi, come i protagonisti del diario, siete dei supereroi con poteri molto speciali come la sincerità, l'amicizia, la solidarietà, imparate a conoscere questi vostri super poteri e utilizzarli al meglio per diventare cittadini responsabili e rendere il mondo un posto migliore per tutti".

L'incontro si è concluso con le parole del presidente della Repubblica che ha ricordato ai ragazzi come "Il diario vi accompagna nel percorso per percepire questi valori che sono quelli che già vivete nella vostra scuola e questo lo fa la Polizia di Stato a cui rivolgo un ringraziamento. Ricordate i giorni del lockdown? - ha poi continuato il Presidente - Mentre noi eravamo in casa al riparo le donne e gli uomini della Polizia di Stato erano invece in giro in circolazione anche affrontando il pericolo per garantire il rispetto delle regole e la nostra sicurezza. Questo diario - ha concluso il capo dello Stato - costituisce uno strumento di incontro tra voi e la Polizia di Stato, per far vedere come nella vita della nostra Italia ci si aiuta vicendevolmente. C’è un rapporto di collaborazione e questa è una cosa che dà senso alle nostre prospettive, alla nostra vita in comune".

I supereroi della legalità e i loro superpoteri

Anche nel prossimo anno scolastico i ragazzi saranno accompagnati dai supereroi della legalità Vis e Musa e dai loro amici a quattro zampe parlanti: il pastore tedesco Lampo e la nuova arrivata Saetta, un labrador color miele.

I loro superpoteri sono amicizia, solidarietà e legalità, che utilizzano nel migliore dei modi grazie ai consigli della Polizia di Stato; affrontano i temi della salute, dello sport, della cura dell’ambiente, dell’inclusione sociale, dell’educazione stradale, del corretto utilizzo di Internet e dei social network, ma anche i fenomeni di devianza giovanile più comuni, come bullismo e cyberbullismo. Il “mio diario”, è realizzato dalla Polizia di Stato in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e il sostegno del ministero dell'Economia e delle Finanze.

Gli obiettivi del Diario della Polizia di Stato e i contenuti

Il Diario, attraverso contenuti e linguaggio adeguati ai giovanissimi, si pone l’obiettivo di avvicinare gli adulti di domani alla cultura della legalità e di fornire un contributo nell’educazione al rispetto delle regole e ai valori di convivenza civile sanciti, innanzitutto, dalla Costituzione.

Nell’edizione 2021-2022 saranno anche affrontati gli argomenti che il ministero dell’Istruzione ha inserito nei programmi della reintrodotta materia dell’Educazione civica: la Costituzione, lo sviluppo sostenibile e la cittadinanza digitale. In questa edizione è stata, inoltre, avviata una collaborazione con il Pon Legalità 2014-2020, il Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) il Fse (Fondo sociale europeo).

Il Programma operativo nazionale, gestito dal ministero dell’Interno e finanziato da fondi europei, sostiene progetti volti a favorire il rafforzamento delle condizioni di legalità per i cittadini e le imprese e dare nuovo impulso allo sviluppo economico migliorando la coesione sociale dei territori.

Il sostegno avviene in particolare in quelle regioni d’Italia dove fenomeni criminali, come la Mafia, la 'Ndrangheta e la Camorra, hanno frenato e ancora rallentano lo sviluppo e la crescita economica: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mio diario 2021-2022”, l’agenda scolastica della Polizia di Stato

LeccePrima è in caricamento