Venerdì, 14 Maggio 2021
social

Condoteche, le biblioteche a portata di condominio nel quartiere 167

Diffondere la condivisione di libri e la lettura di prossimità è il progetto delle associazioni Le Ali di Pandora e 167rEvolution, sostenute da Asteroide B167. Gli studenti del liceo Banzi elaboreranno webApp per la gestione e scambio dei 500 volumi donati dal Polo bibliomuseale

LECCE- Piccole postazioni-biblioteca, con angolo lettura, in cui sarà possibile la condivisione e lo scambio di libri e letture: è questo il progetto nato da un’idea di un gruppo di residenti e di alcune associazioni di quartiere con il sostegno della rete di partner di AsteroideB167.

Nonostante la pandemia da Covid-19 la cultura deve viaggiare e lo farà attraverso le condoteche, ossia le biblioteche di condominio in cui saranno messi a disposizione i libri. Dunque, tra i tanti progetti di innovazione sociale e culturale che nel tempo sono nati nella zona 167 di Lecce, giunge a maturazione quello delle Condoteche e sono più di cinquecento i volumi donati dal Polo Bibliomuseale di Lecce e custoditi dal Liceo Banzi, che si occuperà anche della creazione, insieme agli studenti, di una webApp per il book-sharing, finanziata e sviluppata in risposta all’avviso pubblico del 13 maggio 2016, n. 7767 del Piano nazionale scuola digitale e approvato con decreto del direttore della direzione generale il 7 agosto 2017, n. 34: Bliber.

Le Condoteche sono una rete di libri che i residenti troveranno negli spazi comuni dei propri condomini della zona 167B, di competenza di Arca Sud Salento, per diffondere la lettura di prossimità.

L’idea, già da tempo in sperimentazione, in piccola scala, grazie a un gruppo di residenti e ad associazioni che operano nel quartiere, in particolare Le Ali di Pandora e 167rEvolution, è stata sostenuta da Asteroide B167, progetto Mibact vincitore del bando Scuola attiva la cultura, azione del Piano cultura futuro urbano, nato da un partenariato con capofila il liceo scientifico Banzi Bazoli di Lecce, che riunisce le associazioni Ama – Accademia mediterranea dell’attore, Mecenate 90  167 B Street, Comune di Lecce e ARCA Sud Salento.

L’azione delle Condoteche è stata inoltre condivisa e sviluppata durante gli incontri de L’ora del tè, un progetto di Ama – Accademia mediterranea dell’attore in rete con 167 rEvolution, Ricic’Arte, Villeggiatura in panchina, Casa Editrice Kurumuny per Lecce Città che Legge del Comune di Lecce nell’ambito del bando per la realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura sostenuto dal Centro per il libro e la lettura, svoltosi nei mesi scorsi nelle case dei residenti della 167B e trasferito poi in videoconferenza su Zoom in seguito all’emergenza Covid-19.

A imprimere ora una svolta importante per la realizzazione concreta di questa biblioteca diffusa, unica e innovativa, sono già arrivati in custodia al Liceo Banzi più di cinquecento volumi donati dal Polo bibliomuseale di Lecce diretto da Luigi De Luca.

I volumi fanno parte di una dotazione acquistata grazie al Piano straordinario di sostegno alla cultura “Custodiamo la cultura in Puglia”, adottato dalla Regione Puglia per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

I libri saranno distribuiti in dieci condomini del quartiere 167B di Lecce, componendo una grande biblioteca di comunità: gli abitanti potranno leggere, custodire, conservare e scambiare libri, in un circuito virtuoso di conoscenza e socializzazione, connesso al Liceo sul fronte dell’innovazione digitale. Una webApp innovativa sviluppata dagli studenti del Liceo Banzi potrà essere adottata dalle associazioni per agevolare e proteggere lo scambio e capire quanta strada fanno i libri: i chilometri che percorrono fra le mani degli abitanti.

Oggi l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 obbliga all’osservanza di tutti i protocolli necessari per la salvaguardia della salute collettiva. Il liceo, i cittadini e le associazioni di quartiere si preparano alla rinascita. Le Condoteche saranno parte di quell’anti-virus sociale indispensabile per il recupero delle positive relazioni di prossimità.

«Più che di donazione – afferma Luigi De Luca, direttore del Polo bibliomuseale di Lecce – mi piace parlare di un concetto ancor più legato alle pratiche che nel Polo bibliomuseale stiamo immaginando giorno dopo giorno: condivisione. Condividere libri significa connettere pensiero e cultura, ma anche creare un’ideale connessione tra la biblioteca Bernardini e questo nuovo progetto delle Condoteche. Si realizza così un’utopia, quella di una cultura capace di essere legante tra esperienze, idee e amore per la lettura».

Le biblioteche di condominio rappresentano una nuova forma di presidio e di prossimità culturale e sociale creata a misura dei bisogni di bambini e adulti, un modello che si basa sul coinvolgimento e sulla partecipazione dei cittadini nella gestione del patrimonio culturale, un esempio di ciò che la Convenzione di Faro del Consiglio d’Europa, finalmente approvata dal parlamento italiano, chiama ‘le comunità patrimoniali’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condoteche, le biblioteche a portata di condominio nel quartiere 167

LeccePrima è in caricamento